Bonus nido 2022, arriva l’avviso INPS ai genitori

Comunicazione dell’INPS alle famiglie per il bonus nido 2022, attenzione ai messaggi che arrivano sui social

Bonus asili nido
Bonus asili nido (Foto Pixabay)

Con la chiusura degli asili nidi per la pausa estiva si inizia già a pensare alla prossima riapertura per settembre. L’INPS, considerando il numero delle richieste e i tempi necessari per le verifiche del caso, sta utilizzando anche i social per ricordare le modalità di accesso alle prestazioni alle famiglie che intendono presentare istanze.

In particolare, l’avviso su Facebook riguardante il bonus asili nidi 2022. Si deve ricordare che questo bonus non è stato accorpato all’Assegno unico come altri benefici precedenti. Quindi se si intende sfruttare questo provvedimento, occorre presentare domanda e possedere i requisiti richiesti.

I dettagli del messaggio INPS alle famiglie per il  bonus asilonido 2022

INPS bonus
Bonus INPS (Foto Pixabay)

In questi giorni, l’INPS ha utilizzanto anche i social per le proprie comunicazioni, come detto. Su Facebook ha infatti postato un messaggio corredato da un tutorial video per richiedere il bonus per le mensilità di frequenza nel 2022. Il post tra altro ricorda che l’IBAN inserito nella domanda, deve essere intestato a chi presenta la domanda.

Nell’annotazione l’INPS evidenzia che alla domanda dovranno essere allegati documenti con i dati  che confermino il pagamento della quota relativa ad almeno un mese di frequenza all’asilo per il quale si richiede il bonus. Nel caso si trattasse di asili pubblici che richiedono il versamento delle rette posticipate rispetto ai mesi di frequenza nella struttura scolastica, sarà necessario attestare con dei documenti l’iscrizione o comunque l’avvenuto inserimento nelle graduatorie del bambino.

Leggi anche: Assegno unico, molti non lo sanno: bonus per i genitori lavoratori

Evidentemente questa documentazione è fondamentale per il buon esito dell’istanza. Si  ricorda inoltre che i rimborsi per i nidi per le famiglie previsti per 2022 sono calcolati sulla base dell’ISEE.  Il bonus deve essere richiesto dal genitore naturale, adottivo o affidatario che sostiene il pagamento delle quote per il nido.

Leggi anche: INPS, addio a questi 7 bonus per le famiglie: l’elenco

Le domande si presentato sulle pagine dedicate al servizio del sito INPS accedendo con le credenziali SPID, CIE o CNS o attravesro patronati e Caf. Comunque sono sono alcune delle informazioni riguardanti la compilazione e presentazione della domanda. Per tutti i dubbi si può consultare il breve tutorial allegato che spiega nel dettaglio tutti i passaggi necessari.