Bonus pedaggi autostrada: resta poco tempo

Ancora pochi giorni per chiedere il rimborso sui transiti effettuati nel 2021 ma non di tutta la platea di automobilisti. A chi spetta

Autostrada quanto contante si può portare
Autostrade (Foto Adobe)

Non manca molto alla stagione degli esodi estivi sulle autostrade: milioni di automobilisti che si riversano sulle maggiori tratte stradali nel tentativo di raggiungere le mete marittime tanto desiderate durante la stagione fredda, oppure per trovare riparo, pieno relax e relativo refrigerio presso una qualche località di campagna o di montagna. La grande migrazione, come ogni anno, toccherà il vertice ad agosto, ma già in queste settimane, si sta rodando la propria voglia di fuga con brevi weekend fuori città.

Le autostrade rappresentano il terreno principale di questi lunghi spostamenti e, come sappiamo, fanno parte della rete pubblica che lo Stato ha concesso a società appaltatrici per la gestione e la manutenzione delle relative arterie su e giù per la penisola. Attività, queste, spalmate su un’articola struttura e che dunque hanno i loro ingenti costi; quest’ultimi, che vengono recuperati dal passaggio degli automobilisti presso i pedaggi autostradali.

Bonus pedaggi, quali soggetti possono richiedere il rimborso

Autostrada quanto contante si può portare
Autostrade (Foto Adobe)

Talvolta oggetto di contestazione da parte degli utenti, le tariffe autostradali sono lievitate nei momenti più delicati dell’anno per la complessa maglia di vie di trasporto: come accade ad esempio proprio sotto il delicato periodo estivo. Rappresentano dunque gli ennesimi esborsi non solo per il popolo delle vacanze ma anche per gli automobilisti pendolari o di professione.

Leggi anche: Strisce blu, l’app che fa guadagnare cedendo il posto

Di questi tempi, tali aumenti, giustificati nel quadro dell’aumento del costo relativo alle risorse e alle prestazioni, rincarano la dose su una situazione economica già pesante per i cittadini. Dal 6 giugno scorso, sono aperte le procedure per richiedere il rimborso parziale sui costi dei pedaggi autostradali effettuati per l’intero anno 2021, indirizzato ai lavoratori dell’autotrasporto.

Leggi anche: Autovelox, multa anche se non superi i limiti di velocità

Fino al 12 giugno, le imprese possono ottenere “sconti” dall’1 al 13%, a seconda dei tipi di mezzi usati e del proprio fatturato; hanno diritto al rimborso tutte quelle che hanno sostenuto costi per pedaggi autostradali di almeno 200.000 euro. Le aziende possono essere cooperative, consorzi o società consortili, purché effettuino attività di autotrasporto e aventi raggruppamenti in Italia, oppure entro l’Unione Europea.