Reddito di cittadinanza: chi non potrà ricevere i 200€ di bonus

Un bonus da 200 euro in arrivo a lavoratori, pensionati e soggetti svantaggiati, come previsto dal Decreto aiuti. Ecco chi ne è escluso

Bonus 200 euro
Bonus 200 euro (Foto Adobe)

Il governo ha finora approntato molteplici misure a favore delle fasce di popolazione più esposte alle difficoltà economiche. Le ragioni sono più che evidenti: il lascito di due anni di emergenza pandemica e sanitaria dovuta al virus Covid-19 e all’esito rappresentato prima dalla stagnazione, poi dalla recessione economica, proietterà i suoi effetti sociali ancora parecchio tempo.

Il lungo percorso verso la normalità è in effetti di là a concludersi, ma l’inversione di tendenza dettata da una progressiva riapertura ha posto il Paese a registrare una ripresa fortemente accelerata, dopo lo stop imposto dalle priorità sanitarie alle realtà produttive. E queste ultime hanno assistito, bene o male, ai ritmi di questo nuovo decollo; decisamente più estranei sono apparsi molti ambiti sociali già fortemente lesi da criticità pregresse.

Reddito di cittadinanza, ecco i casi in cui non è previsto il bonus

Bonus 200 euro
Bonus 200 euro (Foto Adobe)

Già prima l’ondata pandemica, il Governo ha istituito delle misure volte alle persone fisiche; aiuti economici che si sono tradotti in sostegni assistenziali di media e lunga durata, oppure in bonus, talvolta una tantum, destinati per rafforzare la cura economica nelle circostanze. più critiche. Un radicale segno dei tempi è stato rappresentato dall’istituzione del Reddito di Cittadinanza.

Questo strumento è stato inserito nel quadro sociale di reale incidenza della povertà; esso infatti una misura di contrasto, capace di incentivare il reinserimento nel mondo del lavoro e l’inclusione sociale. Con l’adesione, il richiedente sottoscrive una Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID) e del Patto per il lavoro presso il Centro per l’impiego, ovvero del Patto per l’inclusione sociale presso i servizi sociali dei comuni.

Leggi anche: INPS, altro bonus da 1.700€ oltre l’assegno unico

Nel novero della Reddito di Cittadinanza, alcuni soggetto hanno potuto richiedere anche il nuovo Assegno Unico e universale, il contributo economico destinato alle famiglie con figli a carico fino al compimento del 21° anno e disabili senza limiti di età. Nel Decreto aiuti, il Governoha appena varato l’erogazione di un bonus di 200 euro per i lavoratori dipendenti e i pensionati, nonché – appunto – ai percettori di Reddito di Cittadinanza.

Leggi anche: INPS, aumento pensioni per queste persone: i dettagli

Tale bonus abbraccia tutti coloro che posseggono un ISEE inferiore a 35mila euro. Verrà accreditato automaticamente, senza alcuna necessità di richiederlo. Ma non mancano gli esclusi: se nel nucleo familiare è già presente un lavoratore autonomo o pensionato che già percepisce il bonus, l’INPS non ne destinerà un altro; infatti, la norma esclude la doppia erogazione.