Bonus 200 euro, andrà anche a disabili e invalidi?

Il bonus 200 euro verrà erogato a varie categorie di lavoratori e non. E’ necessario rispettare alcuni requisiti. Con la pensione di invalidità se ne ha diritto?

Bonus 200 euro
Bonus 200 euro (Foto Adobe)

Una recente misura antinflazione. Così il Governo ha spiegato il bonus 200 euro che da quanto si apprende verrà erogato a luglio a circa 30 milioni di persone. Un sostegno da oltre 10 miliardi di euro per tamponare gli effetti devastanti del caro vita sulle famiglie e sui consumi. Certo, 200 euro una tantum non sono così tanti da risollevare le sorti economiche dei nucei familiari in difficoltà, ma mostrano una direzione governativa.

I beneficiari dell’assegno da 200 euro sono i lavoratori dipendenti e gli autonomi con un reddito inferiore ai 35.000 euro annui. Dove per reddito non si intende solo quello lavorativo, ma anche le altre entrate, quali ad esempio le locazioni. Dal conteggio per rimanere entro i 35.000 euro sono esclusi il Tfr, i redditi sulla casa di abitazion, l’assegno unico e gli assegni familiari.

Bonus 200 euro, pensione d’invalidità e assegno ordinario d’invalidità

Bonus 200 euro
Bonus 200 euro (Foto Adobe)

Non solo i lavoratori solo beneficiari del bonus 200 euro, anche i percettori del reddito di cittadinanza fanno parte della platea. In questo caso il beneficiario deve fare apposita richiesta all’Inps, attraverso l’utilizzo del portale ufficiale, accedendo tramite Spid, Cie o Cns.

Leggi anche: Bonus benzina anche per questi lavoratori: la novità

Per i lavoratori invece il bonus sarà erogato a luglio direttamente in busta paga dal datore di lavoro. E per quanto riguarda gli invalidi pensionati o lavoratori? Ne hanno diritto? A questo punto è doverosa una distinzione. I sussidi a favore di chi possiede disabilità fisiche o mentali che riducono o impediscono completamente l’attività lavorativa sono di diverse tipologie. L’assegno ordinario d’invalidità spetta ai lavoratori disabili, con ad esempio la Legge 104 ed alcune agevolazioni.

Leggi anche: Mascherine, l’annuncio: ancora obbligatorie qui

La pensione d’invalidità civile, invece, è corrisposta ai disabili 100% dai 18 ai 67 anni che per peculiarità specifiche sono impossibilitati a lavorare. In questo ultimo caso il bonus da 200 euro non è compreso. Ne sono beneficiari invece i disabili che svolgono attività lavorativa o che percepiscono la pensione d’inabilità di tipo previdenziale.