Assegno unico INPS, attenzione: sta per arrivare un’email

L’INPS comunica che a breve molte famiglie italiane riceveranno una mail per quanto riguarda l’Assegno Unico

Assegno unico reddito cittadinanza
Assegno unico (Foto Pixabay)

L’Assegno Unico Universale è senza ombra di dubbio la misura principe messa in campo dal governo Draghi nel 2022. Si tratta di un assegno che viene elargito alle famiglie che hanno figli minori a carico con meno di 21 anni o senza limiti di età se invece in famiglia sono presenti dei figli con disabilità.

Il primo accredito per quanto riguarda l’assegno unico è arrivato a metà marzo per tutti coloro che hanno fatto domanda entro il 28 febbraio. Coloro che invece non hanno presentato ancora la domanda potranno farlo entro il 30 giugno ricevendo così anche gli arretrati a partire dal mese di gennaio. Nonostante siano passati vari mesi dalla sua introduzione, gli italiani hanno ancora tante domande per quanto riguarda la misura.

Assegno Unico, mail in arrivo: scioglieranno alcuni dubbi

soldi
Assegno Unico (Foto Pixabay)

E’ l’INPS a rispondere ad alcune delle domande più comuni che gli italiani fanno riguardo l’Assegno Unico. Sulla propria pagina social INPS per la famiglia comunica, nello specifico, che le domande più comuni che gli italiani si stanno ponendo saranno sciolte attraverso un SMS o una MAIL.

Leggi anche: Partite Iva, bonus 200 euro: spunta la data pagamento

Le domande presentate a gennaio, febbraio o marzo ed ancora in istruttoria sono prevalentemente ferme per vari motivi che INPS per la famiglia enuncia. Tra questi, IBAN non corretto: in questo caso bisogna verificare se la banca ha modificato anche di un solo carattere o numero sena dare comunicazione al cliente.

Leggi anche: Pensioni INPS: chi dovrà restituire il bonus di 200 euro

Un altro motivo potrebbe essere quello della presenza di una domanda di Reddito di Cittadinanza per il nucleo di uno dei genitori. Ancora per i genitori affidatari la situazione si sbloccherà nella seconda metà di maggio. Infine ci sono anche problemi per quanto riguarda i figli residenti all’estero e i problemi con cittadinanza, residenza e/ o permesso di soggiorno in corso di verifica.

Come detto, per la maggior parte di questi casi l’INPS invierà nei prossimi giorni delle indicazioni specifiche nei servizi online oppure saranno date spiegazioni tramite SMS o e – mail. INPS specifica che tramite social l’Istituto non potrà accedere alla pratiche e né tantomeno sollecitarne la lavorazione.