Bonus 200 euro, cosa accade con il reddito di cittadinanza

Il consiglio dei ministri ha approvato un bonus una tantum dal valore di 200 euro per diverse categorie di cittadini

reddito di cittadinanza
Reddito di cittadinanza (Foto Pixabay)

Nuove misure di sostegno all’economia sono in arrivo grazie al nuovo decreto approvato dal Governo. Si tratta del decreto Aiuti e energia che prevede una serie di misure a sostegno dei consumi e dei bilanci di famiglie e specifiche attività colpita dall’inflazione. Gli aiuti sono stati resi possibili senza generare ulteriore debito pubblico.

Le casse dello Stato, infatti, non sono state intaccate ulteriormente in quanto le risorse sono state ricavate tassando gli extra profitti delle società energetiche. Infatti, alcune imprese del settore hanno trovato giovamento dagli aumenti dei costi energetici. Il valore del decreto equivale a 14 miliardi di euro, pari a circa la metà di una manovra finanziaria annuale.

Bonus 200 euro, arriva anche per i percettori del reddito

Reddito di cittadinanza (Foto Pixabay)
Reddito di cittadinanza (Foto Pixabay)

Tra i provvedimenti previsti è stato definito un bonus da 200 euro per alcune categorie di cittadini. Tra questi ci sono i percettori del reddito di cittadinanza. Inizialmente i beneficiari del reddito erano stati estromessi dall’iniziativa. Alcuni ministri, tra cui quello del lavoro, hanno insistito a dare il bonus anche ai percettori del reddito.

Leggi anche: Trasporti, in arrivo il bonus da 60 euro: chi può utilizzarlo

Non si conoscono i tempi per questa categoria di destinatari del bonus da 200 euro. I lavoratori dipendenti riceveranno il bonus in busta paga a giugno o luglio. Quest’ultimo mese riguarda anche i pensionati. Vale la pena ricordare che il bonus sarà erogato ai cittadini che dichiarano un reddito fino a 35.000 euro annui.

Leggi anche: Pensioni INPS: chi dovrà restituire il bonus di 200 euro

I percettori del reddito di cittadinanza riceveranno anche in automatico lo sconto in bolletta dall’Arera anche per il terzo trimestre del 2022. LO sconto fa riferimento alle bollette di luce e gas dei mesi di luglio, agosto e settembre. Lo sconto prevede un taglio del 25% delle bollette della luce e del 15% circa delle bollette del gas. Questo provvedimento vale anche per i beneficiari della pensione di cittadinanza e rientra tra gli strumenti messi in atto dal decreto Aiuti e  energia.