Sconto bollette: come ottenerlo e per quanti mesi

Il decreto Aiuti e energia ha esteso il bonus bollette al terzo trimestre del 2022. Ecco a chi è destinato e come ottenerlo

Chi non paga l'imposta bollo conto corrente
Bollette (foto Adobe)

Il decreto Aiuti e energia ha previsto nuove misure particolarmente mirate ad attenuare le conseguenze delle congiunture economiche internazionali sui costi dell’energia.- Le bollette di luce e gas sono oggetto di aumenti da diversi mesi. Ciò ha creato una inevitabile inflazione che mette in difficoltà l’economia e i bilanci di famiglie e piccole imprese.

Per i nuclei familiari, il decreto appena approvato dal consiglio die ministri permette di prorogare i bonus già predisposti per i mesi precedenti. I bonus arrivano sotto forma di sconti da operare in bolletta elettrica e in quella del gas. La proroga è estesa per i periodi di consumo del terzo trimestre, vale a dire per i consumi dei mesi di luglio, agosto e settembre.

Sconto in bolletta, come ottenerlo

bolletta gas bonus teleriscaldamento
Bolletta (Foto Pixabay)

Il bonus viene erogato sotto forma di sconto. Sarà direttamente l’Arera, l’autorità nazionale per l’energia, ad occuparsi di applicare gli sconti direttamente nelle bollette di luce e gas degli interessati. Non sarà necessario, quindi inoltrare alcuna domanda per ottenere lo sconto nelle bollette.

Leggi anche: Bollette acqua, in questo caso non va più pagata

Infatti, gli enti preposti individueranno i dati Isee in maniera automatica grazie al collegamento dei dati possibile tra i vari enti. Infatti, possono ricevere lo sconto soltanto le famiglie con un Isee non superiore ai 12.000 euro. Coloro che, tuttavia, non hanno mai presentato l’Isee o la dichiarazione sostitutiva all’Inps, per ottenere lo sconto dovranno compilare la Dsu sul portale dell’Inps.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, l’intestatario è proprietario dei soldi?

Infatti, il limite Isee per ottenere il bonus in bolletta è superiore a quello che solitamente fa riferimento per ottenere altri bonus. E’ possibile, alla luce di ciò, che possano avere diritto allo sconto persone che non hanno mai compilato la dichiarazione sostitutiva unica. Per la compilazione basta entrare nella sezione del portale dell’Inps denominata “Isee precompilato”.

In questa sezione sarà possibile compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica ed inviare la richiesta all’ente. Una volta inoltrata all’Inps la dichiarazione sostitutiva unica (Dsu), sarà compito dell’Arera, Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, inserire il bonus direttamente in bolletta.