Pensioni maggio INPS: date pagamento in banca

Per ritirare la pensione di maggio, saranno questi i giorni auspicabilmente calendarizzati dall’INPS. Ecco quali potrebbero essere

pensione 1500euro senza contributi
Pensione (Foto Adobe)

Si può giurare che non sia un caso, ma che dopo la Festa dei Lavoratori si potesse pensare alle pensioni, è puramente una coincidenza. Si apre dunque l’attesa al pagamento del quinto rateo dell’anno, cioè le pensioni di maggio 2022; per riscuotere, si avrà una prassi che non sarà la stessa dei mesi precedenti: chi si reca abitualmente all’ufficio postale per ritirare la sua quota mensile, non lo farà più alla fine del mese antecedente, in quanto cadrà l’incasso anticipato del vitalizio.

È la novità (per modo di dire) introdotta nella tempistica, sulla scorta della fine dello stato di emergenza; di conseguenza, addio alla distinzione tra l’accredito bancario e quello postale e si riparte col vecchio calendario ordinario. Tutto – ossia trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento – è rinviato, come di consueto, al primo giorno lavorativo del nuovo mese.

Pensioni maggio INPS, cosa dice il calendario

Pensione 1.500 euro senza contributi
Pensione (Foto Adobe)

Oltre all’abituale riscossione, lunedì prossimo sarà il giorno in cui molto probabilmente potrà essere messo a disposizione lo stesso cedolino della relativa mensilità; un invito particolarmente indicato per il prossimo turno pensionistico, dati i cambiamenti introdotti di recente dalla normativa previdenziale: dall’introduzione delle nuove trattenute fiscali (le addizionali regionali e comunali 2021), il conguaglio delle ritenute IRPEF (per chi possiede altri redditi), le detrazioni, le nuove aliquote IRPEF (Manovra 2022), nonché i piccoli aumenti dovuti all’aggiornamento (in positivo) del tasso pensionistico INPS.

Leggi anche: Pensione da 1.500€ anche senza contributi INPS: come ottenerla

Scegliendo una via rapida, si può consultare dettagliatamente il cedolino tramite il servizio online dell’INPS. Le novità non comporteranno per l’intera platea dei pensionati una correzione positiva ma, nel frattempo, attendiamo l’imminente momento di mettersi in fila; chi deve chiedere l’esonero del pagamento del canone RAI è chiamato a provvede entro l’inizio del mese, termine della scadenza.

Leggi anche: Bancomat, accadrà a ogni singolo prelievo: attenzione

La valuta, pertanto, avrà come primo giorno disponibile il 2 maggio prossimo, la stessa sia per coloro che vedranno l’accredito sul conto corrente in banca sia per chi ha scelto di ricevere il vitalizio tramite Poste Italiane. Il calendario, non ancora confermato dall’INPS, per la riscossione in ordine alfabetico come d’abitudine, osserverà auspicabilmente i seguenti giorni:

  • 2 maggio, lunedì: dalla lettera A alla lettera B;
  • 3 maggio, martedì: dalla lettera C alla lettera D;
  • 4 maggio, mercoledì: dalla lettera E alla lettera K;
  • 5 maggio, giovedì: dalla lettera L alla lettera O;
  • 6 maggio, venerdì: dalla lettera P alla lettera R;
  • 7 maggio, sabato (solo al mattino): dalla lettera S alla lettera Z.