Assegno unico INPS, come modificare la domanda in caso di errori?

L’assegno unico universale è in arrivo con le prime erogazioni di marzo. Per coloro che hanno commesso errori esiste la soluzione

assegno unico
Assegno unico (Adobe)

L’assegno unico universale è alle porte. Le prime erogazioni partiranno a marzo, ossia tra qualche giorno. Si è tanto discusso di questo provvedimento che riforma il sistema di sostegno alle famiglie. Ora è il tempo di verificare l’esito in termini economici e di sostegno. L’assegno unico, infatti, sostituirà altre detrazioni e strumenti a favore dei nuclei familiari con minori a carico.

Assegno Unico Inps, cosa accade in caso di errore

Assegno unico (Adobe)
Assegno unico (Adobe)

Le domande sono partite già da gennaio. Per queste persone arriverà senza dubbio l’assegno a partire da marzo. Tuttavia, coloro che non hanno effettuato in tempo la domanda per la prima erogazione, avrà tempo di recuperare. Gli arretrati, infatti, si possono avere effettuando la domanda di assegno fino a giugno. Per quanto riguarda, invece, le domande, molti si sono chiesti cosa fare in caso di errore della stessa.

Leggi anche: “Domanda rifiutata”. Allarme INPS, arriva l’email a molti

L’Inps spiega che in caso di domanda da modificare, è possibile intervenire nella domanda andando a cliccare su “Rinuncia”. Va ricordato che è necessario anche scegliere una motivazione sulla pagina web. Bisogna, infatti essere attenti a cliccare “errore di compilazione” e non “rinuncia alla prestazione”. Solo in questo modo si potrà inoltrare una nuova domanda in maniera corretta.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, INPS: cambia l’importo per molti

E’ opportuni, in ogni caso, leggere le istruzioni disponibili sul portale dell’Inps prima di passare alla domanda dell’assegno unico universale. Il sostegno alle famiglie spetta per ogni figlio minorenne a carico e per ciascun figlio maggiorenne a carico fino al compimento dei 21 anni di età. Va sottolineato che per figli a carico si intendono quelli facenti parte del nucleo familiare.