Allerta bancomat: brutta sorpresa al prelievo (e non lo noti)

Arrivano sempre più avvisi e segnalazioni: ecco cosa può accedere durante un prelievo. Una notizia che ci porterebbe grossi problemi 

Bancomat
Bancomat (Foto Adobe)

Le frodi sul Bancomat sono di differenti tipi. In alcuni casi quello che viene intaccato è direttamente il conto corrente, tramite ad esempio clonazioni della carta e successivi utilizzi tramite Internet. Altre volte, senza avere la carta fisica, si riesca a spostare denaro dal conto corrente del malcapitato su quello del malfattore.

In altri casi ancora, ad essere messi sotto osservazione, sono i prelievi Bancomat. Uno dei modi più semplici è manomettere l’ATM e fare in modo che il denaro richiesto venga trattenuto dalla macchina, per essere recuperato in seguito dai truffatori. Ma in questo caso è semplice rendersi conto per tempo del raggiro ed avvertire subito la banca, così essa può controllare l’operazione e far sistemare immediatamente la macchina.

Ma al contrario alcuni tipi di frodi non consentono di accorgersi subito di essere stati truffati. Così nel frattempo i malfattori possono far man bassa del conto corrente. Per questo ci sono alcuni piccoli accorgimenti che si possono attuare per evitare di essere truffati.

Truffa Bancomat, come evitare di essere raggirati

Prelievi bancomat
(pixabay)

Un altro metodo di frode è la clonazione della carta di debito. E’ molto semplice che questo avvenga utilizzando la banda magnetica per i pagamenti. Infatti essa contiene tutte le informazioni del nostro conto, ed è facilmente riproducibile. Al contrario, se si usa il chip, si può stare sicuri.

Leggi anche: Bancomat, mai avvicinarlo a quest’oggetto: si smagnetizza

In ogni caso, alla carta clonata deve essere abbinato un pin code. Come fanno i truffatori ad appropriarsi del pin? Per appropriarsi del codice segreto (PIN) associato alla carta di debito (Bancomat), visto che lo stesso non è contenuto nella banda, i truffatori utilizzano generalmente una microtelecamera nascosta, tecniche di «shoulder surfing» o in alternativa una tastiera posticcia sovrapposta a quella originale.

Leggi anche: Colpo Gratta e Vinci Turista: 2.000€ al mese, ecco per quanti anni

Per cui il consiglio per evitare delle truffe è di controllare sempre che non ci siano telecamere strane, non appartenenti alla banca, puntate sulla tastiera dell’ATM. Inoltre si può nascondere il pin con la mano e controllare la tastiera, così da rendere più difficile l’operazione di furto del pin code. Se qualcosa risulta strano, meglio evitare l’operazione.