Reddito di cittadinanza, 5 novità per il 2022: cosa cambia

Il 2022 è un anno di cambiamenti anche per i percettori del reddito di cittadinanza. Sono cinque le novità

reddito di cittadinanza
screenshot instagram

Il 2022 è un anno di cambiamenti grazie ad una legge di bilancio che ha previsto molte novità per ciò che riguarda il danaro in generale. Cambiano le buste paga e le pensioni così come le imposte sul reddito. Molti bonus legati alla fase peggiore della pandemia non sono stati confermati mentre altri restano seppur con qualche modifica come il bonus facciate e il Superbonus 110%. Qualcosa cambierà anche per i percettori del reddito di cittadinanza.

Reddito, le 5 novità del 2022

reddito di cittadinanza novità
Pixabay

In primo luogo, il sostegno è stato rifinanziato con un milione di euro in più a causa delle maggiori domande previste nel 2022. Nonostante il Pil indichi una ripresa forte dei consumi a partire soprattutto dalla scorsa estate, sono tante le persone che hanno perso o rischiano di perdere il lavoro. Ciò è possibile perché il Pil è l’indice che incide maggiormente per i mercati finanziari e i conti statali ma è troppo riduttivo per indicare la reale e completa situazione economica di un paese.

Leggi anche: Rimborso Canone Rai 2022: ecco chi può richiederlo

Inoltre, a partire dal 2022 anche al reddito sarà applicato lo stesso sistema di taglio lieve ma progressivo previsto nel caso della Naspi. Il cosiddetto décalage, ossia il meccanismo di riduzione che nel caso del reddito di cittadinanza taglia di 5 euro mensili per ogni mese, a partire dal sesto mese di percezione del sostegno. Tuttavia, per i beneficiari ci sono anche buone notizie perché grazie all’assegno unico universale, le famiglie numerose con reddito di cittadinanza riceveranno un aumento a partire dal mese di marzo.

Leggi anche: Pensioni, in arrivo un nuovo aumento: ecco da quando

Infine, altre due novità riguardano la parte relativa alla politica attiva del lavoro. A partire dal nuovo anno, infatti, i percettori dovranno ogni mese recarsi presso il centro per l’impiego per aggiornare la propria situazione in termini di ricerca di lavoro. In ultima analisi è previsto il progetto GOL in tema di occupazione. Si tratta della Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che prevede percorsi specifici per il reinserimento nel mercato del lavoro delle varie categorie con specifica attenzione agli under 30, agli over 55 ed alle donne nonché ai disoccupati di lungo corso.