Pensioni, al via il passaggio storico all’INPS: cosa succede

Iniziati gli incontri per procedere allo storico passaggio all’Inps da parte di una categoria di pensionati e non solo

inps passaggio giornalisti
Sito Inps (Foto Adobe)

Il passaggio era stato già annunciato alcune settimane fa. Tuttavia, da alcune ore sono iniziati gli incontri per procedere alla fase operativa dello storico trasferimento presso l’Inps di una categoria professionale che ha rischiato di perdere le pensioni. Come si legge su un comunicato dell’ente previdenziale, ieri ci sono stati gli incontri tra i vertici istituzionali degli enti coinvolti.

Al via il passaggio dei giornalisti all’Inps

inps passaggio giornalisti
Inps (Foto Adobe)

Si tratta del passaggio definitivo all’Inps delle pensioni dei giornalisti. Si tratta nello specifico di coloro che sono già in pensione presso la storica cassa di previdenza dei giornalisti, l’Inpgi, che passeranno all’Inps. I pensionati non saranno gli unici. Tutti i lavoratori dipendenti, quindi subordinati, passeranno dall’Inpgi all’Inps. Resteranno, invece, presso la cassa dei giornalisti gli autonomi. Ecco il comunicato diffuso dall’Inps:

Leggi anche: INPS, invalidità parziale: in arrivo un assegno per 13 mensilità

Entrano nella fase operativa le attività per il prossimo passaggio in Inps di Inpgi. Ieri, una riunione dei vertici di entrambi gli Istituti, con il presidente dell’Inps Pasquale Tridico e la presidente Inpgi Marina Macelloni, il dg Inpgi Mimma Iorio e i dirigenti centrali Inps Pensioni, Ammortizzatori Sociali, Entrate, Personale e Tecnologia Informatica, ha dato il via al programma di allineamento di procedure e personale che permetterà una completa
incorporazione del ramo della previdenza dei giornalisti professionisti in Inps a partire dal 1°luglio 2022.

Leggi anche: Agenzia delle Entrate: cosa accade in caso di sanzione

In un clima di fattivo dialogo e collaborazione, sono stati individuati i principali ambiti di
scambio di informazioni e una scaletta di incontri tra le strutture. In particolare, già dalla
prossima settimana si affronteranno aspetti gestionali e tecnici tra tutte le direzioni centrali Inps interessate e gli uffici dell’Inpgi.

Soddisfazione è stata espressa dai partecipanti per il comune impegno alla costruzione di un percorso lineare ed efficace che, con il dispiegamento delle competenze e dell’esperienza dei componenti di entrambi gli enti, permetta la corretta tutela delle garanzie degli iscritti e una sostanziale continuità dei servizi, nella piena applicazione degli accordi confluiti nell’art. 1, commi 103-118 della Legge n.234 del 30 dicembre 2021.