Sorpresa nel 2022: torna il bonus senza Isee, c’è la data

Nel 2022 potrebbe esserci una nuova possibilità per un bonus che ha avuto poche ricorse nel 2021. C’è anche la data

bonus terme 2022
Banconote (Foto Adobe)

La legge di bilancio per il 2022, approvata lo scorso 30 dicembre sul fiso del rasoio per la scadenza, ha cambiato tante carte in tavola rispetto al 2021. Soprattutto in termini di bonus e incentivi, molti non sono stati confermati nel nuovo anno, altri in tutto o in parte. Ad avere la peggio sono stati soprattutto i bonus legati alle restrizioni conseguenti alla pandemia. Le chiusure nel 2021 sono state poche rispetto all’anno precedente e tanti sostegni sono stati considerati superflui.

Bonus terme 2022, c’è la data

Bonus terme
Pixabay

Tra i bonus che non hanno avuto conferma c’è il bonus terme. Si tratta di 200 euro disponibili per tutti, senza limitazioni patrimoniali legate all’Isee, che possono essere utilizzati presso centri termali aderenti all’iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico. Lo scorso 8 novembre è stato dedicato alla richiesta del bonus e coloro che sono riusciti a riceverlo hanno avuto 60 giorni di tempo per utilizzarlo. La chiave della scadenza potrebbe rappresentare un’opportunità per i nuovi interessati.

Leggi anche: Bonus asilo nido INPS: chi rischia di non avere i soldi

L’8 gennaio, infatti, scadono i 60 giorni ed è stabilito che i bonus non utilizzati potranno essere assegnati ad altre persone interessate attraverso nuove domande. Tuttavia, non è ancora stata esclusa del tutto la possibilità di proroga dei 60 giorni. In altri termini, i fortunati che hanno ricevuto il vaucher per gli stabilimenti termali potrebbero avere più di 60 giorni disponibili. In tal caso, occorrerà aspettare ancora per avere ulteriori possibilità di ottenere il bonus terme nel 2022.

Leggi anche: Canone Rai, arriva la prima rata e l’avviso in bolletta

Il bonus terme ha avuto un fondo disponibile molto esiguo. Si è trattato di 53 milioni di euro che sono andati polverizzati. Inoltre, è stata sollevata una critica al sistema che ha previsto la prenotazione del bonus attraverso le strutture aderenti. Secondo alcuni organi di stampa alcune strutture avrebbero favorito i clienti abituali indirizzando il sostegno.