Bonus INPS fino a 2.000€ anche senza legge 104: chi può richiederlo

Lo Stato prevede aiuti e sussidi anche per soggetti non autosufficienti che necessitano di assistenza. Anche senza la 104. Quali sono i requisiti?

supporto
(pixabay)

La Legge 104 è stata introdotta per fornire un sostegno economico ai disabili e una facilitazione, in termini di permessi lavorativi, ai familiari che si occupano dell’assistenza, che oggi vengono chiamati i caregiver.

Per ottenere la 104 si deve passare per un iter burocratico piuttosto lungo che attesti la non autosufficienza del soggetto o la presenza di malattie croniche più o meno invalidanti. Dopo che la 104 è stata attribuita, il disabile ed i familiari possono ottenere dei vantaggi economici da spendere per l’assistenza privata, che in molti casi è piuttosto onerosa.

Ma le tutele e gli aiuti statali non raggiungono unicamente i soggetti che ottengono il riconoscimento del 100% di invalidità dai medici legali. In altri casi, in cui si attesta la presenza di disturbi permanenti anche di lieve entità, ma che comunque compromettono la quotidianità, lo Stato fornisce i sussidi.

Sussidi senza 104, quali sono i requisiti

aumenti prezzi
pixabay

Per ottenere dei sussidi in assenza della 104, si devono possedere dei requisiti specifici:

  • occorre essere titolare di una pensione Enasarco di inabilità permanente;
  • si deve avere un valore Isee del nucleo familiare pari o inferiore a 31.898,91 euro.

Leggi anche: Inps, sms a tutti gli italiani: attenti dal 1 gennaio

In questo modo si possono ottenere contributi per l’assistenza personale fino a 2.000 euro. Dopo aver verificato la presenza dei requisiti, il soggetto interessato deve inviare un’apposita documentazione all’ente di previdenza sociale, ed attendere che il diritto al sussidio venga convalidato.

Leggi anche: Pensioni: previsto l’aumento con questo passaggio all’INPS 

Nella documentazione da inviare, oltre all’Isee in corso di validità, occorre allegare una copia del modello obis M che l’Inps rilascia dietro richiesta. Per partecipare al bando semestrale di fine anno, ossia al 4° bimestre è necessario presentare domanda entro il 31 dicembre 2021. A distanza di soli 30 giorni la Fondazione Enasarco provvederà alla pubblicazione delle graduatorie.