Reddito di cittadinanza: pagamento anticipato a dicembre

Pagamenti Inps, sorpresa è il reddito di cittadinanza: ecco quando sarà pagato il contributo di lotta alla povertà

reddito di cittadinanza
screenshot instagram

Salvare il Natale è la frase del premier italiano che rimembra nella mente. Il riferimento era alla pandemia e alla quarta ondata in atto ormai da qualche settimana. Il Natale è anche un periodo in cui i traffici commerciali aumentano. Il fattore religioso che è alla base della festività è stato quasi sopraffatto dal fattore commerciale ed economico. E’ tempo, insomma, di avere qualche danaro in più da spendere. Il riconoscimento della gratifica natalizia, o tredicesima, diventa un’opportunità per molte attività commerciali.

Reddito di cittadinanza, pagamenti anticipati

Reddito di cittadinanza
Pixabay

Il governo ha pensato, così, anche al sussidio per la lotta alla povertà. Si tratta del reddito di cittadinanza i cui beneficiari non potranno ricevere la tredicesima però ci sarà l’opportunità di avere prima di Natale la ricarica. Essendo un sussidio, infatti, ad oggi non è previsto per questa tipologia di pagamenti anche la tredicesima, in quanto questa è una gratifica prevista per i lavoratori.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, arriverà o no la tredicesima?

Tuttavia, si è pensato di pagare in anticipo il reddito che solitamente viene accreditato il giorno 27 del mese. Per dicembre, arrivando il Natale due giorni prima, il pagamento è previsto tra il 21 e il 23 dicembre. I beneficiari del sussidio, quindi, dovranno tenere gli occhi aperti sulla carta a partire dall’app, per coloro che posseggono la Postepay. La carta più diffusa in Italia, infatti, ha aggiunto all’app la possibilità di controllare i saldi della tessera del reddito di cittadinanza.

Leggi anche: Bancomat, accade quando prelevi e (forse) non lo sai

Restano in vigore sempre gli altri metodi per visualizzare i pagamenti del reddito di cittadinanza. Si tratta del numero verde apposito, del portale predisposto oppure recandosi semplicemente agli sportelli. Bisogna ricordare che per coloro i quali a dicembre scatta la 18sima mensilità, il reddito di cittadinanza non sarà pagato. Dopo tale periodo, infatti, è prevista una sospensione di un mese circa anche se i requisiti persistono.