Reddito di cittadinanza, arriverà o no la tredicesima?

I beneficiari del reddito di cittadinanza si chiedono se riceveranno per il Natale la gratifica, ossia la tredicesima

(Pixabay)

Molti beneficiari del reddito si chiedono se potranno ricevere anche un accredito suppletivo a dicembre, una sorta di tredicesima mensilità. La risposta è negativa. Il reddito di cittadinanza non prevede una tredicesima mensilità. Il motivo è riconducibile al fatto che il reddito di cittadinanza è un sussidio, e non un reddito da lavoro e la tredicesima è una gratifica per il lavoro svolto durante l’anno. Al momento, quindi, non è previsto un ulteriore sussidio aggiuntivo.

Tredicesima e reddito, la verità

Cartelle esattoriali
Soldi (Foto Pixabay)

Infatti, la tredicesima nasce all’inizio del ‘900 come gratifica che può essere offerta dagli imprenditori del solo settore industriale e soltanto per gli impiegati. Poi negli anni ’60 in seguito a lotte sindacali serrate è stata resa obbligatoria per tutti i dipendenti, dal pubblico al privato. Per quanto riguarda le novità del reddito da inserire in legge di bilancio, ma da confermare in parlamento, è la riduzione di 5 euro al mese del reddito a partire dalla sesta mensilità. La legge di bilancio, però, è ancora tutta da definire.

Leggi anche: Libretto Postale: in questo caso non si può prelevare

Quello che è sicuro è che il reddito di cittadinanza è stato confermato anche per il 2022. La misura economica a sostegno della povertà è stata oggetto di forte dibattito politico all’interno delle varie fazioni del Governo. Tuttavia, a prevalere è stata la linea della conferma dello strumento di lotta alla povertà anche se ci saranno dei cambiamenti. Nel dettaglio non si conoscono ancora i termini di modifica e cosa cambierà.

Leggi anche: Bancomat, accade quando prelevi e (forse) non lo sai

La legge di bilancio ha fissato gli obiettivi e gli importi dei provvedimenti principali con i relativi saldi. Tuttavia, sono stati presentati ben 6mila emendamenti alla manovra che rischia di arrivare molto vicino alla scadenza del 31 dicembre per la sua approvazione.