Tachipirina, ecco cosa dovresti sapere prima di prenderla

Attenzione alla tachipirina: tale medicinale, se abusato o gestito impropriamente, può portare parecchi problemi. E molti sono scritti nel foglietto illustrativo quasi sempre ignorato

Tachipirina

Febbre? Subito tachipirina. Dolori? Avanti con altra tachipirina. E così via, spesso senza nemmeno un consiglio medico alla base e su iniziativa del tutto personale. Perché diciamoci la verità: gli italiani, in media, tendono ad abusare dei medicinali. O almeno a prenderli con leggerezza una volta conosciuto l’utilizzo, senza curarsi di un sovradosaggio potenzialmente anche letale o di tante situazioni da monitorare.

Un esempio semplice: quanti italiani leggono il foglietto illustrativo presente nella confezione? In pochissimi, quasi nessuno. Una piccola percentuale lo fa per non farsi suggestionare da tutti gli scenari eventualmente negativi segnalati, ma la maggior parte invece accantona per indifferenza assoluta. Un errore importante, trattandosi di salute.

Tachipirina, cosa sapere prima di assumerla 

tumore

Ma cosa c’è scritto di preciso in quelle indicazioni? Sono sei i paragrafi che presentano vari dettagli al suo interno: contenuti di questo foglio, cosa c’è da sapere prima di prendere Tachipirina, come prenderla, possibili effetti indesiderati, come conservarla e infine contenuti della confezione e altre informazioni.

Leggi anche: Tumore colon retto: attenzione se hai questo problema in bagno

In questi dati ci sono importanti moniti, come non prendere tachipirina “se è allergico a paracetamolo o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale”. Ma anche: “Non dia tachipirina a bambini e adolescenti di età inferiore ai 15 anni. Così come è importante ancheNon si usi una doppia dose per compensare la dimenticanza della dose”.

Tale medicinale potrebbe inoltre intaccare anche eventuali esami: “La somministrazione di paracetamolo può interferire con la determinazione della uricemia e della glicemia”. In caso di gravidanza, invece, è possibile farne uso ma solo dopo un consulto col medico e optando per la dose più bassa possibile.

Leggi anche: Aulin, attenzione: in questi casi gravi effetti collaterali

Come per ogni medicinale non sono esclusi poi effetti collaterali, come cessazione o difficoltà nell’urinare, problemi ai reni, macchie rosse sulla pelle, disturbi a stomaco e intestino, vertigini e riduzione di globuli bianchi e/o emoglobina nel sangue. Guai ovviamente ad abusare col dosaggio durante il giorno: il consiglio medico è di massimo tre compresse al giorno se proprio necessario.