Busta paga, pronto l’aumento di 167€: ecco per chi

I contribuenti con busta paga non alta riceveranno un aumento. In particolare per le famiglie numerose con figli a carico

Bonus Covid
Pixabay

Gli stipendi in Italia tardano ad aumentare, in particolare a seguito dell’aumento del costo della vita. Questa discrepanza tra busta paga e caro vita può creare situazioni difficili anche nelle famiglie con tutti e due i coniugi che lavorano.

Le famiglie numerose che fanno studiare i figli fino all’università, ad esempio, hanno a carico il mantenimento dei figli e anche quello degli studi, che non sono cifre da poco. Se a questo aggiungiamo attività sportive o ricreative, la spesa cresce enormemente.

Per questo motivo sono sempre maggiori i bonus elargiti dallo Stato nei confronti delle famiglie con figli, come ad esempio l’Assegno Unico, che al momento deve ancora essere definito, ma per ora è sostituito dall’assegno ponte temporaneo.

Per questo è bene stare dietro a tutti i bonus ed incentivi che il governo decide di disporre. Anche 100 euro in più al mese, per una famiglia con reddito basso e spese alte possono essere una boccata d’aria fresca.

Il bonus da 167 euro: quali sono i requisiti per ottenerlo

bonus
(pixabay)

Le famiglie con reddito inferiore a 36.000 euro annui, si vedranno in busta paga 167 euro in più. Questa è la cifra media stabilita per le famiglie con figli, ma può anche aumentare in presenza delle famiglie numerose.

Leggi anche: Bollette care? Ecco alcuni trucchi per pagare meno

Ai lavoratori con due figli e redditi fino a 7.000 euro spettano 167,5 euro al mese per ciascun figlio. A parità di reddito ISEE l’importo invece sale a 217,8 a figlio se nel nucleo rientrano 3 figli. E in proporzione diminuisce a 76,3 euro per ciascun figlio se il genitore appartiene ad una fascia reddituale compresa tra 18.400 e 18.500.

Leggi anche: Digitale terrestre: ecco come scegliere il miglior decoder economico

Ma non è un’agevolazione automatica. E’ necessario fare richiesta. L’Inps ha prorogato al 31 ottobre la scadenza per le domande degli assegni aggiuntivi dei nuclei familiari.