Cashback, pronti i pagamenti dei 1.500€: le ultime

In arrivo il premio di novembre relativo al supercashback. Ecco cosa filtra sulla questione 

Cashback vacanze
Premio Cashback (Pixabay)

Si muove qualcosa sul fronte supercashback. Si tratta del premio da 1.500 euro per coloro i quali sono arrivati tra i primi 100.000 in termini di numero di transazioni effettuate durante il periodo del programma. Entro lo scorso 31 agosto sono stati effettuati i pagamenti del cashback, ossia il rimborso del 10% degli acquisti effettuati con carte digitali registrate all’apposito programma statale.

Manca all’appello ancora il pagamento del super premio da 1500 euro. La data indicata era il 30 novembre. Il ritardo è stato motivato da esigenze burocratiche. La classifica del supercashback, infatti, ha subito delle modifiche a causa dei cosiddetti “furbetti del cashback“, ossia coloro che effettuavano transazioni minime per scalare posizioni ed assicurarsi il super premio.

Supercashback, da novembre i pagamenti

Bonus Cashback
Pixabay

Le lamentele di alcune categorie commerciali, come ad esempio i distributori di carburanti, hanno consigliato le istituzioni preposte ad intervenire nei confronti di coloro che spezzettavano anche in centesimi gli acquisti, soprattutto alle stazioni di servizio. Clamoroso il caso in provincia di Milano, dove i rifornimenti sono arrivati a 18 centesimi cadauno. La revisione della classifica, però, ha dovuto considerare gli eventuali ricorsi e per questo motivo, si sono allungati i tempi per stabilire la classifica definitiva e i conseguenti pagamenti. Ora, però qualcosa sembra muoversi.

Leggi anche:  Postepay, come fare pagamenti senza andare in tabaccheria

Sull’App è comparso un nuovo messaggio che fa riferimento al pagamento del Superbonus. Nulla di definitivo ancora ma si legge che il pagamento avverrà entro il 30 novembre. Molto probabilmente, dal prossimo mese inizieranno i primi accrediti.

Leggi anche:  Voli all’estero, stangata in arrivo: ecco i nuovi prezzi

Prima, però, sarà necessario attendere la definizione della classifica che, a questo punto, può considerarsi piuttosto vicina. I termini per presentare i ricorsi eventuali, infatti, sono scaduti da diverse settimane. Tutto lascia presagire che i vincitori dovranno attendere non molto.