Banconote, come riconoscere un 20€ falso: occhio al dettaglio

Sapete come riconoscere le banconote false? La 20 euro è uno dei tagli più contraffatti. Ma c’è un dettaglio al quale fare massima attenzione.

(Screenshot Youtube)

Utilizzare le nostre banconote per fare acquisti o effettuare qualsiasi tipo di pagamento è prassi ormai consolidata. Anche se negli ultimi anni la politica nazionale e internazionale sta cercando di limitare al massimo la circolazione dei contanti per evitare che il Fisco possa essere aggirato. Si tratta di una politica perseguita non solo dal nostro Governo ma da quelli di tutto il mondo. Questo anche per cercare di eliminare una volta per tutte il problema delle banconote false.

Uno dei tagli maggiormente contraffatti è quello da 20 euro. Il motivo è presto detto: perchè si tratta di una delle più utilizzate. Andremo di seguito a spiegarti come capire se una banconota è falsa. C’è un dettaglio che all’apparenza può anche sembrare insignificante ma che nei fatti ci può evitare una vera e propria truffa.

Banconote, come riconoscere un 20 € falso

Foto: Screenshot youtube

Il primo dettaglio da tenere sotto controllo è sentire le lineette a bordo della banconota. In quella originale sono rialzate in quella falsa no. Un altro metodo per capire se si tratta di un 20 euro vero basta vedere la sfumatura del numero presente sulle banconote. Se si muove solo in quella originale la sfumatura sarà evidente mentre nell’altra si percepisce che è stata disegnata.

Leggi anche: Supermercati, pasta ritirata per frammenti di vetro all’interno – FOTO

Anche la filigrana può essere riservarci un dettaglio determinante. In quella originale risponde in maniera chiara al riflesso della luce mentre in quella falsa non viene fuori la figura nei dettagli.

Leggi anche: Novità Netflix: sta comparendo questo messaggio agli utenti

Girando le banconote da 20 euro sarà possibile vedere che l’ologramma al tatto pare inserito all’interno mentre in quella falsa si percepisce che è stato incollato.