Dramma Gratta e Vinci: intasca una fortuna ma finisce in tragedia

Una vittoria ad un gioco può trasformarsi in dramma quando si cade nella ludopatia. Sono tante le storie di persone che hanno perso tutto

vincita
Pixabay

Il gioco spesso può cambiare la vita delle persone. Esistono concorsi a premi dalle vincite più svariate che vanno da una cifra di tutto rispetto a livelli che possono davvero cambiare tutto. Il Gratta e Vinci rientra in tutte le categorie. Nel vasto ventaglio di tipologie di tagliandi da grattare, sono possibili vincite di diverso tipo. Spesso è proprio la vincita importante che da colpo di fortuna può trasformarsi in dramma.

Vincere può sena dubbio cambiare anche le abitudini e lo stile di vita di una persona se la cifra incassata è importante. Può accadere, però, di cadere nella trappola del gioco e sfociare in una vera malattia, la ludopatia. Fanpage ha raccolto testimonianze di persone passate dalla fortuna al dramma e salvate da enti preposti per aiutare chi è caduto nella rete della ludopatia.

Gratta e Vinci, dalla fortuna al dramma

Il Cashback di Stato rischia la chiusura anticipata?
Il Cashback di Stato rischia la chiusura anticipata? (foto: pixabay)

Tra le varie testimonianze ha destato scalpore quella di una persona che aveva vinto ben 500.000 euro al Gratta e Vinci ed è caduto nel dramma del vizio del gioco: “Si parla del Gratta e Vinci da mezzo milione, ma perché non si parla di quante vite i Gratta e Vinci hanno contribuito ad annientare?”, commenta un testimone polemicamente.

Leggi anche: Assicurazione auto, al via il progetto antifrode dell’Ania

Toccante anche la testimonianza di una persona che ha dichiarato di non avere più nulla, ha tolto anche internet dal telefono, non ha conti correnti o carte prepagate intestate, però si sente sereno perché è riuscito ad uscire dall’incubo della ludopatia.

Leggi anche:  Truffa bancomat: se compare questo messaggio non prelevate

Quello che emerge da più parti è che il gioco alla lunga non porta mai alla vittoria. Vince sempre il banco. In tanti puntano anche il dito sui numerosi stimoli che arrivano alle persone verso il gioco. Le tentazioni sono tante, soprattutto con l’era degli smartphone che permette di accedere alle piattaforme online e puntare.