Naspi, nuovo servizio Inps per conoscere importi e transazioni

Grazie al servizio Inps è possibile avere una guida personalizzata sulla NASpI. Tutte le informazioni sono sull’area riservata

Naspi marzo
(pixabay)

Nell’era della completa digitalizzazione dei servizi, più o meno funzionanti, è essenziale acquisire dimestichezza con i vari portali istituzionali. Non si tratta solo di acquisire informazioni, ma le stesse richieste per i sussidi statali ormai passano tutte per il computer. Per qualcuno può sembrare semplice, ma non lo è per tutti. A questo fine Inps introduce un servizio online che guida gli utenti sulla NASpI.

E’ necessario entrare nel portale Inps con una delle chiavi digitali Spid, Cie o Cns. Si ricorda che dal primo ottobre le vecchie credenziali del sito non sono più utilizzabili.

Dopo essere entrati, e solo per chi ha avuto la domanda già accettata, il servizio di supporto Inps fornisce una guida che espone i servizi dedicati. Si può ad esempio visionare l’importo della rata che si deve ricevere e in che modo è stata calcolata. La NASpI generalmente parte da una cifra corrispondente al 75% dello stipendio, per poi decrescere con il tempo fino ad arrivare allo zero.

Il servizio Inps può essere utile per conoscere su quale importo si può far conto mensilmente, senza avere sorprese ogni mese.

Leggi anche: Assegno unico, finalmente arrivano i pagamenti arretrati

NASpI, chi sono i beneficiari

nuove offerte lavoro
(Getty Images)

Come già detto il servizio Inps è rivolto a chi già ha ricevuto l’assenso alla domanda. Per i neo-disoccupati è necessario fare richiesta formale tramite lo stesso portale, accedendo con le stesse chiavi digitali.

I requisiti necessari per ottenere la NASpI sono principalmente due:

  • Il primo è che il rapporto di lavoro subordinato deve essersi concluso involontariamente, cioè a seguito di licenziamento o dimissioni involontarie;
  • Il secondo è legato alla maturazione di almeno 13 settimane di contributi contro la disoccupazione nei 4 anni precedenti la cessazione.

Leggi anche: WhatsApp, messaggi sgraditi: come rispondere automaticamente

Nel servizio Inps si può visionare anche la compatibilità della NASpI con le pensioni, come ad esempio quella di invalidità.