Gratta e Vinci: ruba 100 biglietti ma finisce malissimo

Aveva pensato di tentare la fortuna rubando 100 biglietti del Gratta e Vinci. La vicenda è finita, però, piuttosto male

gratta e vinci
(pixabay)

Aveva pensato di cercare anche la fortuna durante un tentativo un po’ maldestro di rapina. E’ accaduto a Ostia, non lontano da Roma dove un uomo di 43 anni si è reso protagonista di una rapina. L’uomo è riuscito a portare via da un locale commerciale alla presenza di una donna, ben 1000 euro e circa 100 biglietti del fortunato gioco Gratta e Vinci.

La donna ha cercato anche di resistere ma c’è stato poco da fare e il rapinatore è riuscito a portare via il bottino. Tuttavia, la donna ha in fretta raccontato il misfatto alla vicina stazione dei carabinieri. Gli uomini dell’Arma hanno subito provveduto al setaccio delle telecamere di videosorveglianza. L’uomo aveva già dei precedenti e questo ha aiutato i militari a rintracciare in poco tempo il rapinatore.

Il ladro tradito dal Gratta e Vinci

112
(pixabay)

I Gratta e Vinci hanno subito condannato il 43enne visto che gli uomini dell’Arma, quando lo hanno individuato e si sono recati presso il suo domicilio, lo hanno trovato in possesso dei biglietti rubati e di parte del denaro derubato alla commerciante. La corsa del ladro tradito dal gioco è finita ben presto. Gli uomini dell’Arma lo hanno trasportato presso il carcere napoletano di Poggioreale.

Leggi anche:  Super colpo al 10eLotto: vinta una cifra enorme

Negli ultimi tempo il gioco del Gratta e Vinci è coinvolto in eventi di cronaca. Non lontano il caso dell’anziana napoletana che si era vista rubare il tagliando vincente dallo stesso tabaccaio. Un episodio grottesco terminato con un lieto fine per la fortunata signora. La donna in buona fede aveva chiesto conferma del suo biglietto vincente al titolare della ricevitoria che, in un baleno, ha pensato di prenderlo e scappare via.

Leggi anche:  Superenalotto, il Jackpot vola alle stelle: cifra sproporzionata

Una fuga inutile presso la banca dove credeva di aver messo al sicuro il prezioso tagliando da 500.000  euro.