Buoni fruttiferi Poste: quanto si guadagna dopo 4 anni?

Buoni fruttiferi Poste: volete investire una somma ma farlo solo per un tempo ristretto? Ecco che cifre potreste ottenere 

Contributo fondo perduto
Banconote (Foto Pixabay)

Investire è sempre la soluzione giusta per chi ha un tesoretto da parte, e farlo con sicurezza è ancora meglio. Ecco perché allora sempre più persone si affidano ai buoni fruttiferi postali, nonché la forma di investimento più sicura in assoluto allo stato attuale in Italia. Per quanto la crescita sia lenta e lontana dai fasti di un tempo, resta comunque una garanzia totale per il capitale di partenza che non sarà mai a rischio.

Ma che cifre possono maturare per chi ha intenzione di investire in un arco temporale stretto e non decennale o ventennale? In quest’ultimo caso abbiamo già detto a più riprese è il buono per minori la soluzione più vantaggiosa, con una crescita annua che va fino a 2.5% nel corso dei 18 anni necessari per raggiungere il picco massimo.

Buoni fruttiferi postali: ecco il guadagno in 4 anni 

Buoni fruttiferi postali

Ma per quanto riguarda invece una soluzione più a stretto giro, c’è un solo prodotto per quanto riguarda Poste italiane: il Buono 4 anni risparmiosemplice. La seconda soluzione più breve, altrimenti, è pari a 12 anni. Con la precedente soluzione, invece, sarebbero necessari appena quattro anni per vedere crescere i propri risparmi investiti.

Leggi anche: Bancomat, fermati se vedi questa cosa: ti clonano la carta 

Ma di che cifre parliamo? Ovviamente il surpus sarà evidente ma non massiccio, con la convenienza riposta soprattutto nell’apertura di un unico buono ma con un capitale importante. Come si evince dal sito di Poste, dove è possibile fare anche una simulazione, un guadagno netto avviene solo ponendovi un valore importante e pari per esempio a 5.000 euro: in questo caso, dopo 4 anni, la cifra maturerebbe fino a 5.088,16€.

Leggi anche: Bancomat, lo fai spesso? Questo errore comune smagnetizza la carta

Con 10.000 ne verrebbero 10.176,32 e con 15.000 o 20.000 maturereste rispettivamente 15.264,48 e 20.352,63. Se qualcuno dovesse avere addirittura la possibilità di rilasciare 50.000 euro, se ne ritroverebbe 50.881,59 dopo 4 anni. Per cifre ‘basse’ tipo 500 o 1.000 euro nemmeno ne varrebbe la pena: guadagnereste appena 8.82 euro per il primo caso e 17.63 euro nel secondo.