INPS, truffa dei falsi invalidi: sequestro da 1 milione di euro

Maxi sequestro da parte della guardia di finanza nei riguardi di un truffatore che aveva messo in campo una truffa dei falsi invalidi ai danni dell’INPS 

(Facebook)

Un sequestro da ben un milione di euro a seguito di una truffa all’Inps organizzata secondo il metodo dei falsi invalidi.

Il sequestro è stato messo in atto dalla Guardia di Finanza, eseguendo un provvedimento del tribunale di Palermo, in Sicilia.

Truffa dei falsi invalidi, maxi sequestro della Guardia di Finanza

pixabay

Il sequestro da un milione di euro avviene a quasi due anni dagli arresti per un giro di truffe all’INPS. Negli anni scorsi, infatti, molti falsi invalidi sarebbero riusciti, pure non avendone diritto, ad ottenere pensioni di invalidità dietro il compenso di un truffatore 58enne.

Lo scorso marzo, poi, è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini ai medici di famiglia coinvolti e vari beneficiari. Il truffatore ed il suo braccio destro si sarebbero serviti di una fitta schiera di “procacciatori di pazienti” e complici.

Dalle indagini è emerso un modus operandi talmente consolidato negli anni e talmente collaudato da indurre la platea di interlocutori a ritenere che il ricorso ai servizi offerti dai soggetti arrestati fosse l’unica strada per l’ottenimento delle indebite prestazioni previdenziali.

Leggi anche: Fisco, slitta la riforma: gli obiettivi sul tavolo del governo

Leggi anche: Quanto guadagna un medico di base? La cifra vi stupirà

Il truffatore, al termine delle indagini dell’operazione Igea, è stato rinviato a giudizio per traffico di influenze illecite, falsità ideologica, truffa ai danni dello Stato, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e impiego di denaro di provenienza illecita insieme ad altre 17 persone.

Con l’ultimo provvedimento i finanzieri hanno sottoposto a sequestro 23 polizze assicurative per 830 mila euro, nove conti correnti, un’auto e denaro contante per 62 mila euro.