Gratta e Vinci, non commettere questo errore: rischio beffa

Ogni giorno milioni di italiani provano a giocare con il Gratta e Vinci. In pochissimi sanno che c’è un errore assolutamente da non commettere. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

gratta e vinci
(screenshot Instagram)

Il Gratta e Vinci è uno dei giochi preferiti dagli italiani. I Monopoli di stato mettono a disposizione decine di tipologie e modalità. Un mondo decisamente particolare ma allo stesso tempo anche molto affascinante. Non a caso i biglietti dei vari giochi vanno a ruba in tutta Italia.

Bisogna tenere in considerazione, però, che ci possono essere delle problematiche anche in questa circostanza. In particolare facciamo riferimento a un errore assolutamente da non commettere. Questo rischierebbe di farci subire problemi non di poco conto. Andiamo a scoprire nel dettaglio di cosa si tratta e come evitare problematiche.

Gratta e Vinci: l’errore da non commettere

Gratta e Vinci
Gratta e Vinci ‘Miliardiario Mega’

La storia del Gratta e Vinci da 500mila euro rubato a un’anziana donna a Napoli ha scatenato la preoccupazione degli appassionati del gioco. Stefano Saracchi, dirigente dell’ufficio giochi numerici e lotterie, in un’intervista al Corriere della Sera ha spiegato quali sono le procedure da seguire in caso di vincita.

Leggi anche: Gratta e Vinci rubato, beffa clamorosa per l’anziana: ecco perché

Leggi anche: Gioca 1€ e diventa milionario: nuova mega vincita in Italia

“È possibile identificare una prima soglia di 500 euro come netto spartiacque. Se si tratta di una somma inferiore, il giocatore può riscuotere il denaro immediatamente e presso qualsiasi punto vendita italiano. Se la somma arriva fino a 10mila euro, il giocatore dovrà presentare il biglietto presso un qualsiasi punto vendita autorizzato per richiedere la prenotazione del pagamento della vincita”. Al di sopra di questa soglia bisognerà presentare il biglietto all’ufficio premi del Concessionario.

In caso di furto, laddove venga ritrovato il gratta e vinci, dopo aver effettuato la denuncia, spetterà alle autorità stabilirne la proprietà e quindi a chi sarà assegnato il premio in denaro.