Ecobonus, esauriti i fondi auto elettriche e ibride plug-in

I fondi dell’Ecobonus per auto elettriche e ibride plug-in varati con la legge di bilancio 2019 sono ufficialmente terminati. Cosa succederà adesso?

pixabay

Terminati i fondi stanziati con l’Ecobonus per acquistare auto elettriche o auto ibride plug-in. Cosa succederà?

In realtà non dovrebbe succedere nulla a chi ha già prenotato il suo bonus. Semplicemente, chi vorrà adesso acquistare un’auto elettrica o una ibrida plug-in si ritroverà a pagare il prezzo pieno senza l’ammortizzatore del bonus di stato. Si attendono comunque notizie dal Mise.

Ecobonus, senza bonus rimane solo l’eco

pixabay

Per incentivare una mobilità più sostenibile, nel 2019 era stato stanziato un Ecobonus per spingere gli italiani ad acquistare un’auto elettrica oppure un’auto ibrida plug-in. Com’era prevedibile, è stata una misura molto utilizzata dagli italiani che hanno colto quindi l’occasione per rottamare il proprio autoveicolo e passare ad un’auto molto meno inquinante.

La legge di bilancio dava con l’Ecobonus un contributo fino a 10mila euro se si sceglieva di rottamare la vecchia auto e passare a un’ibrida o a una elettrica. L’Ecobonus si era reso, in un certo senso, necessario dati i prezzi non proprio popolari di questa tipologia di vetture.

I fondi, però , sono andati esaurendosi e ora sono ufficialmente finiti. Ma questo non avrà ripercussioni su quanti hanno già prenotato il proprio bonus dato che la cifra totale veniva aggiornata in tempo reale ad ogni nuova richiesta.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza: no al sussidio senza lavoro. Pugno duro del governo

Leggi anche: Pagamenti POS, scatta il piano Draghi: cosa succede a chi li rifiuta

Per quanti avessero aspettato troppo per decidersi a cambiare auto, invece, adesso occorrerà aspettare e vedere se la misura verrà in qualche modo rifinanziata. Chi volesse cambiare auto può provare a prenotare il bonus, in totale 2mila euro, per le auto con emissioni tra 61 e 135 g/km.