Nuovi messaggi truffa: colpite due banche, come evitare il phishing

Massima allerta per le nuove truffe tramite il sistema phishing: nel mirino dei malviventi i conti correnti di due noti istituti bancari

truffa
Pixabay

Nuova allerta lanciata dalle forze dell’ordine per dei messaggi truffa che stanno colpendo i clienti di due istituti bancari. Non si attenuano i tentativi di raggiri nemmeno durante il periodo di vacanza. Dove i correntisti spesso si mostrano più distratti rispetto ad altri periodi dell’anno. Il periodo di relax e la voglia di allentare le soglie di attenzione spesso si mostrano fatali. Ed in questi momenti che si registrano i drammi.

Con situazioni spiacevoli che portano anche allo svuotamento dei conti. Lo stratagemma messo in atto resta quasi sempre lo stesso. Infatti si attua quello che viene definito dei messaggi smishing e phishing. Quest’ultimo si caratterizza per una serie di messaggi spam via mail. Il primo invece arriva con messaggi sugli smartphone.

L’obiettivo resta sempre lo stesso. Ovvero quello di attirare in una rete di raggiri il cliente invitandolo ad inserire dei dati sensibili una volta dirottato su una pagina pirata. Il primo passo da non compiere resta quello di cliccare su un link fasullo, che spesso mostra quello di presunti istituti bancari.

Nuovi messaggi truffa: ecco come evitarli

Truffa online, si finge operatore bancario ma viene scoperto. Denunciato
Pixabay

Per evitare i nuovi messaggi truffa, che spesso raggirano i clienti, bisogna mantenere la massima attenzione. Lo scopo del raggiro resta sempre lo stesso: che si tratti di mail o di messaggio al cellulare cambia poco. Infatti i malviventi cercano di giocare sulla distrazione dei correntisti. Invitandoli ad inserire dati sensibili una volta dirottati su link malevoli. Una delle banche maggiormente colpita nelle ultime ore è Mps.

Ma nelle scorse settimane si sono riscontrati tentativi di truffe, anche andati purtroppo a buon fine, sia per i clienti di Poste Italiane che di Unicredit. Le forze dell’ordine si raccomandano di non cliccare mai link di dubbia fonte, e di non inserire mai le proprie credenziali. Infatti gli istituti bancari per queste operazioni non utilizzano mai questi metodi. Invitando i clienti a fare operazioni direttamente in filiale.

Leggi anche: Bollette energia elettrica: c’è un trucco per pagare di meno

Leggi anche: Bonus affitti: 1200 euro per i proprietari di casa. Ecco come averli

Anche Banca di Credito Cooperativo nelle ultime ore sembra essere finita in questo tentativo di raggiro. Per questo si raccomanda sempre la massima prudenza. E di contattare le forze dell’ordine ogni volta che ci si rende conto di trovarsi di fronte a questi tentativi di truffa.