Mutuo giovani, tutte le agevolazioni tra bonus e banche

E’ un periodo davvero buono per i giovani che vogliono acquistare casa, tra bonus governativi e agevolazioni degli istituti bancari

Sono tantissimi i giovani in Italia che vogliono acquistare casa e questo periodo, con i relativi bonus promossi dallo Stato, sembra quello giusto.

Molte banche infatti propongono le loro offerte per l’erogazione dei finanziamenti che beneficiano del Fondo di garanzia Consap potenziato dal Sostegni-bis.

L’agevolazione introdotta dal governo Draghi prevede la concessione ai giovani che non abbiano ancora compiuto i 36 anni di un mutuo fino a 250mila euro coperto dal Fondo di garanzia dello Stato. 

Leggi anche: Cashback, niente 150€ senza questo messaggio

Mutuo per i giovani, tutte le possibilità

casa
(pixabay)

Come ben sappiamo, con il decreto Sostegni bis, i giovani di età inferiore ai 36 anni possono chiedere fino al 30 giugno 2022 un mutuo per l’acquisto della prima casa fino a 250mila euro (fino a 400mila euro per tutto il 2021). In questo caso la garanzia statale non più del 50% ma dell’80% della quota capitale grazie al Fondo gestito da Consap.

Un altro requisito fondamentale per avere il mutuo, oltre all’età, è l‘Isee che non deve essere superiore ai 40 mila euro. Sono tre le tipologie di acquisto per l’erogazione del mutuo: semplice; con interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica; con accollo da frazionamento.

Per quanto riguarda gli istituti di credito, i maggiori gruppi bancari italiani propongono ai giovani aventi diritto la possibilità di accendere un mutuo al 100% per l’acquisto della prima casa con la garanzia dello Stato.

Tra queste Intesa Sanpaolo propone due soluzioni per chi vuole chiedere un mutuo di importo inferiore a 250mila euro, ovvero: mutuo con garanzia Consap a tasso fisso (1,05% per 20 anni), senza spese di istruttoria o di altro genere; mutuo per under 36 con Isee superiore a 40mila euro all’80% senza imposta sostitutiva sul finanziamento.

Leggi anche: Netflix assume in Italia: le posizione aperte

Anche Unicredit resta sul limite dei 250mila euro di mutuo ma con costi un po’ più alti. Ad esempio, su un finanziamento da 100mila euro a 20 anni, il Taeg si aggira attorno al 1,61% con tasso variabile; 1,66% con tasso fisso. Crédit Agricole propone mutui al 100% fino a 250mila euro grazie al Fondo di garanzia ma solo a tasso variabile.