Aiuti economici Covid fuori dalla Dichiarazione dei Redditi? Il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato che gli aiuti che lo Stato ha emanato per l’emergenza Covid escono fuori dalla dichiarazione dei redditi e IRAP 2021

Dichiarazione redditi bonus
Pixabay

L’Agenzia delle Entrate, con l’avvertenza pubblicata lo scorso 27 luglio 2021 ha comunicato che gli aiuti di Stato Covid escono fuori dalla dichiarazione dei redditi e IRAP 2021.

La novità è stata introdotta in sede di conversione del decreto Sostegni bis per cui la detassazione prevista per bonus e contributi riconosciuti nel periodo dell’emergenza Covid-19 non è più subordinata al rispetto dei limiti relativi agli aiuti di Stato, e pertanto è “svincolata” dagli obblighi dichiarativi.

Leggi anche: Carta di credito ricaricabile, ecco perché conviene attivarla

Dichiarazione dei redditi, la decisione del Dl Sostegni bis

Reddito di Cittadinanza
Pixabay

L’articolo 1 – bis del Dl Sostegni bis, convertito in legge, ha abrogato quanto previsto dal comma 2, articolo 10 bis del decreto legge n. 137/2020. Tale norma subordinava il riconoscimento della detassazione di contributi, indennità e ogni altra misura riconosciuta ai titolari di partita IVA in relazione all’emergenza Covid-19.

La legge di conversione del decreto n. 73/2021 “slega” il riconoscimento delle agevolazioni fiscali al rispetto di limiti e condizioni relativi agli aiuti di Stato. L’abrogazione della norma si riflette proprio sugli adempimenti dichiarativi richiesti a professionisti e imprese, semplificando le istruzioni relative al modello Redditi e IRAP 2021.

Secondo quanto disposto, dunque, i titolari di partita IVA esercenti attività d’impresa, arte o professione e i lavoratori autonomi, non saranno tenuti a indicare l’importo di contributi e indennità nei quadri di determinazione del reddito del modello Redditi e in quelli relativi al valore della produzione del modello IRAP.

Leggi anche: L’Antitrust ha multato due aziende assicurative dopo la segnalazione di Altroconsumo

Per cui coloro che compilano il quadro RF possono utilizzare il codice variazione in diminuzione 99 in luogo del codice 84; per quanto riguarda il modello IRAP, i soggetti che determinano il valore della produzione ai sensi dell’art. 5 del d.lgs. n. 446 del 1997 possono utilizzare il codice variazione in diminuzione 99 in luogo del codice 16. Non sarà poi necessario compilare il prospetto degli aiuti di Stato con i codici aiuto 24 nel modello Redditi e 8 nel modello IRAP.

I contribuenti che hanno già inviato la dichiarazione dei redditi 2021 e IRAP seguendo le precedenti istruzioni non saranno tenuti a rettificare i dati già trasmessi.