Bonus tv, scattano i contributi fino a fine 2022 per chi cambia

Bonus tv, cambia tutto: parte la campagna del governo che porta ai contributi per il passaggio alla nuova tecnologia. Tutti i dettagli

Offerta smart tv
Pixabay

Arrivano importanti novità per il bonus tv, che permette di rottamare i vecchi apparecchi che presto diventeranno obsoleti. E in alcuni casi smetteranno anche di funzionare. Si va verso il bonus rottamazione con la firma del ministro Giorgetti su una delle riforme più attese in campo tecnologico e digitale del nostro paese. Che tenta di allinearsi ad altre esperienze di questo tipo avvenute in Europa.

Il ministero dello Sviluppo economico è al lavoro per arrivare alla pubblicazione del provvedimento attuativo della norma, che viene contenuta all’interno del Decreto Sostegni. Sul tavolo c’è uno stanziamento di 250 milioni di euro che garantirà la copertura parziale delle richieste che inevitabilmente arriveranno da parte delle famiglie.

Che potranno ricevere una somma importante per coprire le spese per un nuovo apparecchio. La tecnologia che verrà adottata sarà quella del nuovo standard DVBT-2/HEVC che entrerà in servizio nel 2022 che porterà dei vantaggi importanti in quanto a qualità e risoluzione delle immagini video.

In arrivo in bonus tv: in cosa consiste la rottamazione

tv
Pixabay

Per il bonus tv, o meglio bonus rottamazione, si parla di un’agevolazione del 20% del prezzo d’acquisto, fino ad un massimo di 100 euro per richiedenti. Si potrà accedere alla rottamazione e quindi alla somma massima fino alla fine del 2022 rottamando una tv acquistata prima del 22 dicembre del 2018. Non ci sono limiti legati all’ISEE, quindi tutti potranno richiederlo al di la degli aspetti economici delle famiglie.

I requisiti per averlo sono essenzialmente tre: la rottamazione di un apparecchio, la residenza in Italia ed il pagamento del canone, che ad oggi è legato al pagamento delle bollette di energia elettrica. Le opzioni per arrivare alla rottamazione potranno essere essenzialmente due.

Leggi anche: Le morti in mare sono raddoppiate rispetto al 2020, è di nuovo emergenza migranti in Europa?

Leggi anche: Picchiati, minacciati e costretti a turni di 12 ore, le violenze sui lavoratori pakistani scoperte dalla Procura di Padova

La prima è quella della consegna presso un isola ecologica dell’apparecchio da rottamare. La seconda da far valere in sede di acquisto di un nuovo apparecchio con la consegna di quello vecchio.