WindTre, arrivano rimodulazioni sul traffico dati extra soglia

WindTre ha avviato una rimodulazione per quello che riguarda il traffico dati extra soglia. Alcuni clienti hanno già iniziato a ricevere lo sms informativo

WindTre, arrivano rimodulazioni sul traffico dati extra soglia
Youtube

Alcuni clienti WindTre hanno iniziato a ricevere un sms con cui vengono informati che a partire dal 7 settembre ci sarà una rimodulazione per quello che riguarda il calcolo del costo del traffico dati extrasoglia. Si tratta di qualcosa a cui la società sta già lavorando da tempo e che coinvolge ora un’altra fetta di ex utenti 3 Italia.

La rimodulazione non riguarda infatti i clienti Wind.

WindTre: il nuovo calcolo del traffico extra soglia

WindTre, arrivano rimodulazioni sul traffico dati extra soglia
Pixabay

Con il messaggio che i clienti ex 3 Italia stanno iniziando a ricevere si capisce che ci sarà un nuovo calcolo per quello che riguarda il traffico dati extra soglia. In particolare, come si legge nel messaggio che è arrivato ai clienti, il nuovo sistema permetterà un maggior controllo della spesa relativa al traffico internet.

La novità è che non verranno più calcolate mini sessioni da 20 MB di traffico ma verrà dato 1 GB di traffico al giorno al costo di 99 centesimi di euro. Se nel corso delle 24 ore questo giga di traffico verrà consumato per intero, il traffico dati verrà bloccato fino al giorno successivo. L’attuale costo del traffico extra soglia per i clienti extra Italia è di 20 centesimi di euro per ogni 20 MB.

Leggi anche: Un bug iPhone può trasformarsi in un virus informatico

Una seconda novità riguarda la segreteria telefonica: il costo sarà di 12,40 centesimi di euro per ogni chiamata fatta in Italia, adottando quindi un costo fisso a prescindere dal proprio piano tariffario. Queste modifiche servono a ridurre le discrepanze che ci sono al momento tra i clienti Wind e i clienti 3 anche se, in linea teorica, fanno tutti parte dello stesso brand.

Leggi anche: WhatsApp, altra novità per le videochiamate di gruppo

Nella comunicazione, che si configura come una rimodulazione del contratto unilaterale, non viene indicato il modo in cui si può recedere dall’offerta: segno che, per l’operatore, si tratta di un cambio in positivo.