Il governo conferma il bonus affitti, chi sono i beneficiari e come ottenerlo

Il bonus affitti commerciali è confermato dal decreto Sostegni-bis. La scadenza per usufruirne è il 31 luglio

affitto
(pixabay)

Molti commercianti hanno subito perdite durante la pandemia. Le chiusure temporanee degli esercizi commerciali ha comportato un azzeramento degli incassi ma non dei costi. I costi fissi per mantenere un negozio, seppur chiuso, sono più alti di quanto ci si possa aspettare. La voce che pesa di più è senza dubbio l’affitto. Per l’anno di pandemia le locazioni sono state sospese o ricontrattate. I decreti legge hanno permesso delle deroghe temporanee.

Ma da quando i negozi hanno riaperto anche il pagamento delle locazioni è ripartito. E con gli arretrati. Il Decreto Sostegni-bis, sulla linea d’intervento del precedente Sostegni, ha introdotto il bonus affitti, ovvero la possibilità di detrazione fiscale per il pagamento dei canoni di locazione.

Leggi anche: Bonus matrimonio, fino a 25.000 euro per gli sposi

Bonus affitti, beneficiari e cifre

soldi
(pixabay)

I soggetti che possono usufruire del credito d’imposta del 60% sono i titolari di aziende o imprese commerciali. E’ possibile sfruttare l’agevolazione fiscale solo se si è in regola con i pagamenti. Poco importa se il canone d’affitto è stato versato in ritardo, il sistema non può verificare elettronicamente quest’informazione, l’importante è che al momento della domanda per il bonus si sia in regola con i pagamenti.

Il bonus affitti, come decretato dal Sostegni-bis, può essere richiesto entro il 31 luglio 2021.

Leggi anche: Bonus tende approvato, sconti fino al 50 per cento per proteggerti…

E’ inoltre possibile sostituire il credito d’imposta con la cessione del credito. Sul portale dell’Agenzia delle Entrate ci sono tutte le istruzioni su come richiederlo. In ogni caso, quasi la totalità dell’onere burocratico ricade sull’istituto di credito al quale si intende cedere il bonus affitti.