Unicef firma un accordo per fornire 220 milioni di dosi di vaccino anti-Covid agli stati africani

Unicef si impegna a recapitare il vaccino anti-Covid nei 55 stati africani. E’ prevista una somministrazione per il 60% degli abitanti

covid africa
(pixabay)

Nella corsa per sconfiggere questo virus, l’equità non è una cosa ‘bella da avere’, è una necessità assoluta. Questa pandemia è costata a tutti qualcosa, ad alcuni tutto. Solo insieme possiamo mettere fine alla sofferenza.” Così interviene Henrietta Fore, Direttore generale dell’Unicef, durante la conferenza stampa in occasione dell’accordo con l’African Export-Import Bank e AVAT.

La collaborazione tra Janssen Pharmaceutica NV e l’associazione è annunciata in un comunicato stampa dell’Unicef, datato 8 luglio 2021. Verranno fornite 220 milioni di dosi di vaccino ai 55 stati africani. Mentre negli stati occidentali si sta completando con successo il piano vaccinale, le nazioni a basso reddito non hanno ricevuto approvvigionamenti. E questo ha comportato un aumento dei contagi in Africa senza precedenti.

L’accordo è stato siglato per la fornitura di tutte le tipologie di vaccini, ma al momento prevale Johnson & Johnson. Il vaccino contro il COVID-19 di produzione Janssen è stato approvato dall’OMS il 12 marzo. La fornitura di J&J si propone di essere globale, e di raggiungere il prima possibile gli stati che sono rimasti scoperti. L’ultimo sito per la produzione, in Sud Africa, è stato approvato dall’OMS il 29 giugno. Le consegne del vaccino dovrebbero iniziare da settembre 2021.

Si prevede l’inclusione di una catena ben organizzata per il trasporto, la conservazione delle temperature adeguate, e per la distribuzione negli hub specializzati. L’obiettivo è di vaccinare il prima possibile oltre il 60% della popolazione africana.

Conclude il direttore generale Unicef: “I paesi africani devono avere un accesso economico ed equo ai vaccini contro il COVID-19, prima possibile. L’accesso al vaccino non è stato equo e giusto, con meno dell’1% della popolazione del continente africano attualmente vaccinata contro il COVID-19. Così non si può continuare”.

Leggi anche: Censis, 17 milioni di vaccinazioni grazie alla distribuzione nelle farmacie

Leggi anche: Il rider aggredito a Cagliari è stato invitato dal sindaco per un confronto in Comune

A questo link il comunicato Unicef