Truffa banca, è allarme: questo messaggio vi svuota il conto

Allarme della Polizia di Stato: attenzione a questa truffa che sta riguardando già molti italiani. Ecco di cosa si tratta e come funziona 

Truffa
Pixabay

Nuovo allarme truffa in rete: la segnalazione questa volta arriva direttamente dalla Polizia di Stato, anche perché i truffatori stanno utilizzando anche il nome delle Forze dell’ordine per compiere l’illecito. Si tratta di un tentativo di phishing, quindi di un messaggio con l’intento di rubare dati sensibili tra cui le credenziali bancarie con cui svuoterebbero il conto in un paio di mosse.

Truffa Intesa San Paolo, attenzione a questo messaggio 

truffa banca

Ecco il messaggio divulgato dalla Polizia via Facebook: “Attenti alle truffe. E’ in corso un nuovo tentativo di phishing, condividetelo con i vostri amici. Sta circolando una falsa mail Intesa Sanpaolo dove i truffatori fanno leva su una finta collaborazione tra l’istituto di credito e la Poliziapostale”. E ancora: “Non cliccate sul link. È uno stratagemma per rubare i vostri dati”.

Leggi anche: Gratta e vinci, con 10 euro vince una cifra clamorosa!

Il messaggio truffa è in particolare il seguente: “Siamo lieti di informarvi che abbiamo finalmente stretto una partnership con la Polizia Postale in risposta agli attacchi ai sistemi bancari degli ultimi anni. Il tuo account dovrebbe essere aggiornato il prima possibile per adottare misure di sicurezza per prevenire ulteriori usi impropri delle tue carte”.

Leggi anche: Hai questa vecchia lira a casa? Vale 4.000€ e non lo sai

Il problema, come spesso accade, è che cliccando su quel link si finisce dritti dritti nella trappola digitale. Anche perché accedendovi si aprire una pagina molto simile a quella di Intesa San Paolo, nella quale si richiede di inserire appunto le credenziali. Un interfaccia che può trarre facilmente in errore chi non è al corrente di alcune dinamiche, con la vittima che si ritroverebbe poi in una situazione terribile una volta scoperto il tutto.