Imu 2021: ecco chi non dovrà pagarla e perché

Esenzione dall’Imu 2021 per tutti coloro che sono proprietari di casa interessate dal blocco degli sfratti. Lo decide un emendamento del Dl Sostegni bis

Buone notizie per i proprietari di case interessate dal blocco sfratti: un emendamento del Dl Sostegni bis prevede infatti l’esenzione del pagamento dell’Imu e il rimborso della prima rata pagata.

Tale esenzione riguarderà l’intero 2021 e la norma, a firma del deputato di Forza Italia Sestino Giacomoni prevede lo stanziamento di un fondo da 115 milioni di euro per risarcire i Comuni delle mancate entrate durante tutto l’anno.

Leggi anche: Raddoppiano le truffe online, ogni 6 secondi un italiano viene raggirato

Imu, stop ai pagamenti: ecco per quanto tempo

casa
(pixabay)

Come ben sappiamo l‘esecuzione degli sfratti è stata sospesa fino al 30 settembre 2021 per quelli dichiarati esecutivi tra il 28 febbraio ed il 30 settembre 2020; e fino al 31 dicembre per quelli emessi dal 1 ottobre 2020 al 30 giugno 2021.

Il blocco del pagamento dell’Imu riguarda proprio i proprietari di case oggetto di sfratto che hanno ottenuto la convalida per morosità sia prima che dopo il 28 febbraio. Inoltre la misura include il rimborso della prima rata della tassa per chi l’ha pagata lo scorso 16 giugno.

Il provvedimento è stato accolto in maniera molto positiva dalle associazioni come Confedilizia, contrari al blocco sfratti stabilito dal governo per far fronte alla crisi da Covid-19 e che da tempo chiedono l’intervento per tutti gli affitti.

Leggi anche: WindTre lancia l’offerta Super Fibra per i comuni “bianchi”: i costi per i consumatori

Concludiamo infine dicendo che intanto da inizio luglio sono iniziati gli sfratti riferiti alla richiesta depositata entro il 28 febbraio dello scorso anno e che dovrebbero interessare circa 70mila famiglie in tutta Italia.