Bonus tv, le regole per l’accesso all’incentivo: come ottenerlo

Dal 1° luglio 2022 per vedere la tv si dovrà acquistare un nuovo apparecchio o un decoder digitale. E’ previsto un bonus per le spese

tv
(pixabay)

La notizia è confermata, anche se per ora i lavori sul decreto attuativo del ministero dell’Economia e dello Sviluppo economico sono fermi. Dal 1° luglio 2022 verranno oscurate le frequenze per i televisori acquistati prima del 2018.

Ogni utente che vorrà continuare ad usufruire dei canali del servizio pubblico o privato dovrà acquistare un nuovo apparecchio televisivo o un decoder apposito. Le linee governative affermano che sarà disponibile a breve un bonus tv per agevolare i nuovi acquisti.

Il bonus è disponibile per una cifra massima di 100 euro, corrispondente al 20% del prodotto acquistato comprensivo di Iva. Non è richiesto l’Isee per usufruire dell’incentivo. Tutte le fasce di reddito potranno ottenerlo.

Il fondo stanziato è di 250 milioni di euro, e sarà possibile utilizzarlo fino ad esaurimento scorte. Quindi è buon suggerimento effettuare l’operazione di rottamazzione ed acquisto di un nuovo apparecchio televisivo quanto prima. Il bonus è attivo fino a dicembre 2022.

Leggi anche: Cashback, terribile beffa per i 1.500€: cosa sta succedendo

Come ottenere il bonus Tv

tv
(pixabay)

Per ottenere il bonus sull’acquisto di un nuovo televisore è necessario essere cittadini residenti in Italia, in regola con i pagamenti del canone televisivo.

Ci sono due modalità di accesso. La prima è più semplice. Basterà andare da un rivenditore, acquistare il nuovo prodotto e consegnare l’apparecchio tv desueto. Lo sconto del 20% sarà applicato contemporaneamente all’acquisto. Il punto vendita si occuperà della rottamazione e delle pratiche per il risarcimento dallo stato, sotto forma di detrazione fiscale.

Nel secondo caso l’utente stesso dovrà portare ad una discarica autorizzata il vecchio televisore. L’esercizio certificherà l’avvenuta rottamazione, ai fini del rimborso.

Leggi anche: Iscro, ecco cos’è la nuova indennità Inps e chi può richiederla

Il bonus potrà essere utilizzato una sola volta per ogni codice fiscale, ed è cumulabile con il precedente bonus del 2019.