Furti nelle abitazioni? Ecco un metodo per tenere lontani i ladri

Sono tante le persone che temono una visita sgradita da parte dei ladri, soprattutto ora che si avvicina l’estate

(Pixabay)

Con l’arrivo dell’estate sono tante le persone che si preoccupano di lasciare la propria casa incustodita durante le vacanze.

A temere una sgradita visita dei malviventi sono soprattutto le persone che vivono in posti isolati. Molte di queste persone, ovviamente, si affidano agli antifurti ma, non tutti sanno che, esiste un metodo economico ed efficace per proteggere la casa dai ladri.

Leggi anche: Netflix annuncia i titoli di luglio: c’è una grossa novità

Furti in casa, ecco come tenere lontani i malviventi

(Pixabay)

Innanzitutto, prima di spiegare questo metodo, dobbiamo chiarire che esiste il diritto di proprietà, diritto tutelato dall’ordinamento italiano all’interno del Codice civile all’art. 832. Questa legge attribuisce al titolare del diritto di godere e disporre della cosa in modo pieno ed esclusivo.

Fatta questa premessa, passiamo ora a capire qual è il metodo economico ed efficace che consente di tenere lontani i ladri. Questi sono gli offendicula e, tra i più diffusi, troviamo il filo spinato, i cocci di vetro, inferriate con punta, recinzioni elettrificate.

Per poter usufruire degli offendicula, la giurisprudenza ha ritenuto necessario che sussistessero alcuni requisiti: proporzionalità, adeguata pubblicità e una non eccessiva attitudine a ledere.

In breve sia il ladro che il soggetto terzo dovranno essere messi in condizione di conoscere anticipatamente la presenza di questi offendicula. Per risolvere questo problema sarà sufficiente apporre dei cartelli di avvertimento nel caso in cui siano oggetti nascosti. Lo stesso vale per i cani addestrati.

Leggi anche: Inps, alcune categorie di lavoratori esonerate dai versamenti: di chi si tratta

La non punibilità delle offese arrecate utilizzando offendicula si ricollega alla causa di giustificazione ex art. 51 c. p. che tutela l’esercizio di un diritto.