Pensioni Luglio 2021, in una provincia è già possibile ritirare gli assegni: chi ne ha diritto

Poste Italiane ha reso noto il calendario in ordine alfabetico per il ritiro delle pensioni a Trapani e provincia

(Pixabay)

Ormai è consuetudine per i pensionati italiani, da quando il Covid è entrato nelle nostre vite sconvolgendole, andare a ritirare la pensione a fine e non ad inizio mese come erano sempre stati abituati.

Per quanto riguarda tutti i pensionati possessori di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution, le pensioni sono accreditate automaticamente a partire dalla giornata di ieri. I pensionati che posseggono questi requisiti possono poi prelevare i contati dagli ATM Postamat senza recarsi allo sportello.

Leggi anche: SOSAMARE, un’iniziativa Udicon per ripulire spiagge e parchi

Pensione luglio, il calendario per Trapani e provincia

(Facebook)

Per quanto riguarda più nello specifico i pensionati della provincia di Trapani, in Sicilia, che posseggono un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution possono prelevare la pensione dai circa 70 sportelli ATM.

Chi invece preleva la pensione direttamente allo sportello postale, per evitare assembramenti, deve seguire un calendario con una precisa turnazione alfabetica per recarsi in posta.

Per quanto riguarda sempre gli abitanti della provincia di Trapani, il calendario da seguire è il seguente:

i cognomi dalla A alla B venerdì 25 giugno
dalla C alla D sabato mattina 26 giugno
dalla E alla K lunedì 28 giugno
dalla L alla O martedì 29 giugno
dalla P alla R mercoledì 30 giugno
dalla S alla Z giovedì 1°luglio

Leggi anche: Pensioni giornalisti, l’Inps pronto ad assorbire l’Inpgi

Sempre per gli abitanti di Trapani e Provincia, è possibile prenotare il proprio turno in posta tramite WhatsApp. Per farlo bisogna memorizzare il numero 3715003715 in rubrica e seguire le indicazioni utili a conseguire la prenotazione del ticket.

Ricordiamo che le modalità di pagamento anticipato delle pensioni, avviate in piena pandemia, hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane.