Cassa integrazione e cartelle esattoriali, nuova proroga in arrivo?

Un nuovo decreto governativo potrebbe prevedere a breve la proroga della Cassa Integrazione e delle cartelle esattoriali

(pixabay)

La Cassa Integrazione Guadagni dovrebbe essere prorogata per aiutare le imprese che hanno subito una grave crisi economica a causa del Covid-19.

La notizia, battuta dall’Ansa, non riguarda solo la possibilità da parte del governo Draghi di prorogare la Cassa Integrazione e quindi bloccare i licenziamenti, ma dovrebbe prevedere anche lo spostamento del termine per l’invio delle cartelle esattoriali.

Leggi anche: Bonus braccianti, chi può richiederlo e come fare domanda

Nuovo decreto, le ipotesi

(Pixabay)

Il nuovo decreto da parte del governo Draghi dovrebbe essere messo nero su bianco in tempi rapidi dal momento che, tra soli pochi giorni, il 30 giugno, scadrà il blocco dei licenziamenti imposto alle imprese che rientrano nell’ambito dell’applicazione della Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria.

Secondo alcune ipotesi, il prolungamento del divieto di licenziamento potrebbe essere fissato al 31 ottobre per quelle aziende che hanno risentito maggiormente la crisi da Covid-19. Stiamo parlando della filiera tessile, del turismo e calzaturiero. Allo stesso modo, insieme a questa misura, dovrebbe essere prorogata la Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria sempre fino al 31 ottobre.

Leggi anche: Le grandi lobby internazionali non sono contente del nuovo piano Ue per l’ambiente

Il nuovo decreto dovrebbe, infine, contenere anche una misura che dovrebbe contemplare lo stop alle cartelle fino al 31 agosto. Si tratta di una proroga dopo il blocco fissato al 30 giugno 2021 e riguarda i pagamenti riferiti al periodo dall’8 marzo 2020.