Bonus braccianti, chi può richiederlo e come fare domanda

Dalla giornata di ieri i braccianti italiani possono fare domanda per richiedere il bonus Inps dal valore di 800 euro

(Pixabay)

Buone notizie per i braccianti italiani che possono finalmente beneficiare del bonus da 800 euro introdotto lo scorso 20 maggio dal Dl Sostegni bis.

L’INPS ha infatti aperto le procedure per presentare le domande che possono essere presentate dai lavoratori agricoli stagionali.

Il segretario generale della Uila-Uil Stefano Mantegazza, in occasione dell’inaugurazione di una nuova sede della Uila a Parete, in provincia di Caserta, ha espresso tutta la sua gioia nel comunicare la notizia dal momento che i sindacati e la Uila si sono battuti molto per ottenere il bonus.

Leggi anche: Tutor stradali: ecco cosa fare per evitare multe salate

Bonus braccianti, chi può richiederlo

(Pixabay)

La domanda può essere presenta online dai lavoratori agricoli con almeno 50 giornate nell’anno 2020.

Per ottenere la domanda i lavoratori agricoli, al momento di presentazione della domanda, non devono essere titolari di contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, con esclusione del contratto di lavoro intermittente senza diritto all’indennità di disponibilità ai sensi dell’articolo 13, comma 4 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81;
titolari di pensione.

Inoltre il bonus di 800 euro non fa reddito ed è incompatibile, con l’intervenuta riscossione del reddito di cittadinanza; reddito di emergenza dell’anno 2020, (articolo 82 del decreto legge 34/2020); nuovo reddito di emergenza dell’anno 2021 (articolo 12 decreto legge 41/2021), le indennità Inps previste dall’articolo 10 del decreto legge 41/2021. Il bonus Inps degli agricoli è cumulabile, invece, con l’assegno ordinario di invalidità di cui alla legge 12 giugno 1984, n. 222.

Leggi anche: Avete visto la nuova auto di Achille Lauro? Vale una villa – FOTO

E’ possibile presentare domanda con l’aiuto del Caf o online accedendo al servizio: Indennità covid-19 (Decreto Sostegni Bis 2021), con le proprie credenziali Inps (Pin Inps, Spid, carta di identità elettronica o carta nazionale dei servizi). Dopo essere entrati, bisogna cliccare su invia domanda, sul menu a sinistra e avanti in basso.