Richiamo alimentare per etichetta errata, attenzione a questo prodotto

Il Ministero della Salute ha pubblicato sul proprio sito ufficiale il richiamo alimentare per un lotto di curry marchio Consilia a causa di una errata etichettatura

Richiamo alimentare per prodotto Consilia, rischio reazione allergica
Pixabay

Etichette errate su un lotto di curry marchio Consilia. Scattato immediatamente il richiamo da parte del Ministero della Salute per possibile rischio reazione allergica a causa della indicazione errata degli ingredienti.

Sui vasetti di curry marchio Consilia interessati dal richiamo da parte del Ministero della Salute è infatti avvenuto un errore di etichettatura che ha portato ad indicare la presenza di sola curcuma macinata. L’etichetta riporta sia la quantità di prodotto errata sia la composizione errata. In particolare è interessato un Lotto con data di conservazione minima al 31/12/2023. Il pericolo in particolare è per chi fosse allergico alla senape.

Leggi anche: Fastweb, NeXXt Mobile Dati: scopri la nuova offerta!

Richiamo alimentare: errore in etichetta per il curry Consilia

Richiamo alimentare per prodotto Consilia, rischio reazione allergica
Pixabay

Come riportato sul sito del Ministero della Salute la motivazione per l’avviso di richiamo per il curry marchio Consilia è dovuto ad una “errata etichettatura del prodotto: alcune confezioni potrebbero riportare un’etichetta retro con indicazione “curcuma essiccata macinata – 105 g”, anziché “miscela di spezie, sale, fecola ed erbe aromatiche – 100g”, risultando in una incorretta identificazione degli ingredienti”.

Nella miscela è infatti presente la senape, che può provocare reazioni allergiche anche gravi nei soggetti predisposti. In particolare il lotto interessato da richiamo è quello L06350U prodotto da Drogheria e Alimentari Spa nello stabilimento di Viale Nilde Iotti 23/25, a Scarperia e San Piero, Firenze.

Leggi anche: Condizionatori, vuoi una bolletta contenuta? Allora evita questi errori

Nel caso in cui si possedesse un vasetto di questo lotto con l’etichetta errata, le persone allergiche alla senape devono riconsegnarlo al punto vendita e non consumarlo.