Bonus genitori single: a chi spetta e come richiederlo

Manca poco per l’attivazione del bonus per mamme e papà single: la misura rientra nel decreto Sostegni bis

Foto Pixabay

Sarà attivato a breve il bonus per mamme single, misura che rientra nel Decreto Sostegni bis per aiutare le famiglie italiane a fronteggiare la crisi economica dovuta dal Covid-19.

Inizialmente il contributo era previsto solo per le mamme con figli la cui disabilità di almeno il 60% era stata accertata dall’Asl e che ammontava ad un massimo di 500 euro al mese. La misura è stata poi rivista e ripianificata dare le tante perplessità che portava con sé.

Leggi anche: Bancomat, novità per i prelievi: ecco cosa cambia

Bonus mamma e papà single: chi può richiederlo

Bonus Decreto Sostegni
Pixabay

Nonostante la misura non è ancora entrata in vigore, il governo Draghi si è impegnato a garantire questo contributo a tutti i nuclei monoparentali.

Nell’articolo 13-bis del Dl Sostegni bis si legge che il bonus “sia rivolto a tutti i nuclei monoparentali con figli disabili. Cioè non alle mamme single, ma anche ai padri. L’unico requisito è che il nucleo familiare sia monoreddito o che il genitore sia disoccupato”.

Mentre si attende l’emanazione del decreto attuativo del bonus che darà maggiori informazioni, quello che è noto è che il contributo prevede sempre la soglia massima di 500 euro come assegno mensile, mentre si attendono nuove indicazioni su come attestare la percentuale di invalidità.

Leggi anche: Lotto e SuperEnalotto, affidatevi a questi numeri: ecco perché

Sappiamo anche che il bonus mamma e papà single sarà erogato direttamente dall’Inps per cui chi vorrà usufruirne, dovrà accedere e registrarsi al portale attraverso la carta d’identità elettronica, la carta nazionale dei servizi oppure, per chi ne è già in possesso, attraverso la SPID.