Coca Cola, le malattie che può generare abusandone

Attenzione alla Coca Cola: un abuso può comportare conseguenze gravi per il nostro organismo col rischio di diverse malattie. Ecco quali

Foto Pixabay

Quante volte abbiamo, giustamente, sentito che la Coca cola facesse male al nostro organismo? Ormai è cosa nota e risaputa, ma ciononostante è un prodotto ancora estremamente diffuso e apprezzato tra i giovani e non solo. Ma vi siete mai chiesti, di preciso, quali siano i suoi effetti e soprattutto perché sarebbe tanto nociva per il nostro corpo? La risposta arriva attraverso il blog del dottor Giuseppe Bova, reumatologo e nutrizionista specializzato.

Come si evince da un lunghissimo approfondimento, il primissimo nemico invisibile è l’acido fosforico usato in genere per rimuovere la ruggine. Presente come aromatico artificiale e conservante, non sempre questo è dichiarato dall’azienda. Assorbire la bevanda scompensa gli equilibri dell’organismo già nel giro di un’ora, ma ciò che più inquieta sono le malattie che possono nascere da questa bevanda.

Perché la Coca cola è pericolosa se bevuta in eccesso

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Coca-Cola (@cocacola)

Recenti studi collegano infatti l’acido fosforico citato con osteoporosi, malattie renali e calcolosi renali. Ma non finisce qui. Secondo l’American Academy of Neurology (AAN), le persone abituate a bere abbastanza coca-cola hanno il 30% in più di probabilità di sviluppare depressione rispetto a chi non l’assumeva. La causa è un calo della glicemia dopo il picco precedente che crea una sorta di effetto dipendenza.

Leggi anche: Nestlé choc: “60% dei prodotti non salutari”. Ecco quali 

Ma si parla anche di ipertensione arteriosa a causa della pressione sanguigna che aumenta e di un sovraccarico del rene che può comportare una riduzione del 30%. Anche il cuore, ovviamente, non è esente da conseguenze. Secondo uno studio di Harvard, un abuso della coca-cola può comportare malattie coronariche o addirittura infarti per una specifica questione medica relativa all’ipertrigliceridemia e all’ormone leptina.

Infine, tra le altre cose, a risentirne potrebbero essere anche i denti. La conclusione che si legge dal sito sanitario è la seguente: “Il consumo regolare di questi ingredienti nelle elevate quantità che si trovano in Coca-Cola e in altri alimenti e bevande lavorati, può portare ad un aumento della pressione sanguigna, malattie cardiache, diabete e obesità”.