Monete rare, questa vale 15.000€ se ha questo dettaglio impercettibile 

Controllate subito: se sulla moneta vi è questo dettaglio, avete un tesoro in casa. Ecco perché è speciale e come riconoscerla

monete

Sapete che dietro le monete, soprattutto quelle più insospettabili, spesso e volentieri si nasconde un vero e proprio tesoro? E’ tutto collegato al collezionismo, un fenomeno forte ed esteso in Italia e nel mondo con collezionisti e attività che sarebbero pronte a pagare a peso d’oro per mettere le mani su alcuni pezzi classificati rari.

Questi, inconsapevolmente, potrebbero essere nelle vostre tasche o nelle vostre case in qualche angolo più disparato della casa. Del resto in quest’ampia casistica non rientrano solo le monete attuali che comunemente ci scambiamo tra un acquisto e un altro, ma anche e soprattutto quei pezzi di un’epoca passata che potrebbero essere a casa nostra.

Le lire, per esempio, rappresentano un patrimonio enorme da questo punto di vista. Più che quelle abbiamo visto fino al 2000, quelle che arrivano a ritroso da un’epoca ancor più datata. E il motivo per cui diventano preziose è facilmente intuibile: più si va indietro nella storia, più sarà difficile reperire un pezzo nell’attualità.

Attento a questa moneta: con un dettaglio il prezzo schizza alle stelle

Motivo per cui alcune di queste potrebbero rivelarsi delle piccole pepite d’oro facendovi un regalo di cui nemmeno immaginereste.

Monete rare

Tipo la 500 lire in argento con le Caravelle. Coniata nel 1858, venne presto sostituita per l’eccessivo costo di produzione. Riconoscerla è facile in quanto vi sono rappresentate le storiche imbarcazioni. Tuttavia attenzione a un dettaglio estremamente importante. Se la bandiera sventola verso destra, ovvero in direzione del vento, si tratta di un tipo comune.

Leggi anche: Mediaset, finalmente la verità: ecco chi sostituirà Barbara D’Urso

Ma se la bandiera dovesse andare controvento si tratta di un pezzo rarissimo e ricercato disperatamente dai collezionisti di tutto il mondo. Come riporta moneterare.net, sito specializzato sull’argomento, un tale pezzo inedito arriva a valere anche 15.000 euro. Un dettaglio apparentemente impercettibile ma che, nel caso di fosse, vi porterebbe un guadagno non indifferente.