Reddito di cittadinanza, la riforma: bonus INPS a chi avvia un’attività

Reddito di cittadinanza, arriva la riforma che porta ad un bonus per tutti i beneficiari della misura che intraprendono un’attività autonoma. 

Reddito di Cittadinanza
Pixabay

Come annunciato ormai da settimane dal ministro del Lavoro Orlando e da tanti altri esponenti del governo Draghi, ci si avvia ad importanti riforme che riguardano il Reddito di cittadinanza. Non solo con l’allagamento della platea dei destinatari, ma anche per quel che riguarda delle iniziative che potrebbero portare ad incrementare la cifra mensile. Si va infatti verso la concessione di nuove misure straordinarie.

Che fanno riferimento all’inserimento nel mondo del lavoro dei beneficiari che decidono di intraprendere un’attività lavorativa autonoma, anche con partita IVA. Con la possibilità di incrementare le cifre incassate grazie all’attuazione del cedreto ministeriale di attuazione del bonus Inps.

Leggi anche: Saldi estivi 2021, ecco quando partono: il calendario delle Regioni

Nello specifico si calcola che la cifra ulteriore arriva fino ad un massimo di 4.680 euro per tutti i destinatari dell’indennità. Parliamo di un addizionale versata dall’Inps di 780 euro per sei mensilità. Una possibilità che potrebbe incentivare all’inserimento anche autonomo del lavoro.

Reddito di cittadinanza, si va verso la riforma

Reddito di Cittadinanza conferma
Pixabay

Per arrivare ad usufruire dei vantaggi ulteriori previsti dal Reddito di cittadinanza devono ricorrere tre condizioni. La prima è quella del bonus Inps che può essere richiesto da uno solo dei componenti della famiglia che riceve il rdc. La seconda quella della cessazione di un’attività nei 12 mesi precedenti.

La terza quella che altri componenti della famiglia non richiedano la misura e che non sia stata già precedentemente fatta la richiesta. Se sussistono questi tre elementi si può procedere alla richiesta dell’incremento del beneficio. Una novità interessante che si spera possa portare i risultati sperati.

Leggi anche: Conto corrente, come funziona la tassazione e quanto pagare?

Nulla da segnalare invece per quel che riguarda la ricerca di occupazione per i beneficiari del Rdc. Sistema lento ed ancora approssimativo non hanno consentito ad oggi di dare concreta risoluzione alla normativa. Con il passo in avanti che non è stato mai compiuto, con i beneficiari del reddito che ad oggi non hanno quasi mai trovato un’occupazione adeguata.