Decreto Sostegni bis, a chi spetta l’esonero dei contributi commercio

Il Decreto Sostegni introdurrà una serie di importanti novità anche per quanto concerne i contributi commercio. Andiamo a scoprire a chi spetta l’esonero.

Novità Partite Iva
Calcolo Tasse (Pixabay)

C’è grande attesa per scoprire tutti i dettagli del nuovo Decreto Sostegni bis. Il Governo ha studiato tutta una serie di misure per cercare di far ripartire l’economia. La grave crisi economica conseguente alla crisi sanitaria ha stremato le famiglie italiane così come gli imprenditori. Ecco perchè sono di fondamentale importanze le misure che l’esecutivo proporrà.

Negli ultimi giorni si è intensificato il dibattito politico per quanto concerne il blocco dei licenziamenti. I rappresentanti di Confindustria hanno palesato non poche perplessità rispetto alla scelta del Governo di prorogare ulteriormente questo blocco. L’articolo 43 del Decreto Sostegno bis fissa le condizioni ed i limiti di accesso all’agevolazione.

Leggi anche: Uomini e Donne, quanto guadagna Ida Platano? Svelato il cachet

Decreto Sostegni bis, esonero contributi commercio

Notifiche fiscali
Calcolo Tasse (Pixabay)

Per poter ottenere l’esonero dai versamenti fino al doppio delle ore di integrazione salariale  le aziende non dovranno licenziare fino a fine anno. E’ questa una delle più importanti novità che saranno introdotte dal Decreto Sostegni bis. Il periodo al quale fa riferimento la misura è compresa tra l’entrata in vigore e il 31 dicembre.

Come anticipato il requisito fondamentale è quello di non licenziare fino a fine anno. Nel caso in cui il divieto non venga rispettato, l’esonero contributivo viene revocato in modo retroattivo. Le minori entrate previste vengono valutate in 770 milioni di euro per l’anno 2021, l’INPS provvederà al monitoraggio del limite di spesa.

Leggi anche: Quanto guadagna Khaby Lame su Tik Tok? Cifra astronomica

Si tratta di una misura molto importante per le aziende. La crisi economica ha messo in grave difficoltà molte realtà e poter contare sull’esonero del pagamento dei contributi commercio può risultare fondamentale in alcune situazioni.