Monete rare, questo 10 centesimi vale 13.000€! Controlla a casa

Se avete questa moneta a casa vi fareste un regalo immenso del tutto all’improvviso: ecco come riconoscerla 

Foto Pixabay

Sapete che esiste un fenomeno, ovvero la numismatica, che tende allo studio e alla collezione di monete rare? E sapete che queste, apparentemente banali nella forma, tanto da confondersi spesso con tutte le altre monete che vediamo ogni giorno, arrivano a valere veri e propri capitali?

Sono essenzialmente tre le caratteristiche che rendono unica una moneta: un errore di conio, ovvero un difetto di produzione direttamente dalla zecca di Stato, un’edizione limitata per omaggiare un personaggio, un’epoca o un avvenimento o l‘arrivo da tutt’altri secoli o decenni rispetto all’attualità.

E spesso anche gli stessi centesimi, quelli che tanto odiamo e che qualcuno addirittura butta, arrivano a valere un botto. Lo abbiamo visto col 2 centesimi di euro che è arrivato a valere quasi 7.000 euro, ma ci sono tanti altri casi clamorosi. Motivo per cui, da adesso in poi, sarebbe il caso di dare sempre un’occhiata alle monete che vi capitano tra le mani.

Hai questo 10 centesimi vecchio? Vale un capitale

Massima allerta soprattutto se a casa vostra dovessero esserci delle vecchie, vecchissime lire. Anche se apparentemente innocue e senza valore. Perché potrebbero essere proprio queste a farvi un regalo ancor più grande del solito.

Un pezzo ricercatissimo dai collezionisti, per esempio, è il 10 centesimi Esperimento. Coniata nel 1862, fu messa in commerci in appena 20.000 pezzi salvo poi ritirarli poco dopo tanto da non risultare nemmeno nei cataloghi ufficiali della zecca. Motivo per cui, oggi, è difficilissimo ritrovare una moneta del genere.

Leggi anche: Francobolli rari, questo vale 18.000 euro: potresti averlo 

Per rendere l’idea di quanto possa valere, un esemplare è stato venduto in un’asta addirittura a 13.225 euro. Ecco perché ritrovarselo a casa, magari ereditato da un nonno o parente, potrebbe rivelarsi una grossa gioia per voi. Qualora la moneta non fosse in condizioni ideali, ma logorata dal tempo, potreste comunque ricavarci dai 2.000 ai 4.000 euro.