Decreto Sostegni bis: Naspi senza riduzioni per tutto il 2021

Decreto Sostegni bis: per tutto il 2021 ci sarà un blocco del taglio mensile del 3%. Le somme verranno recuperate sugli assegni 2022. 

Naspi
Pixabay

Novità in merito alla NASpI 2021 ed alla riduzione progressiva del 3% mensile previsto dopo il quarto mese di fruizione. Con questa misura prevista nel Decreto Sostegni bis il governo ha ampliato le iniziative a favore dei lavoratori anche in conseguenza del prolungamento dello stato di emergenza al 31 luglio.

A seguito di questa iniziativa i disoccupati non avranno tagli sull’assegno, in base a quanto stabilito dal Dl Sostegni che prevede che fino al 31 dicembre non si avranno riduzioni mensili sulla NASpI dopo il quarto mese. E che dal 1 gennaio 2022 l’importo della prestazione avverrà applicando tutte le riduzioni corrispondenti ai mesi di sospensione trascorsi.

Leggi anche: Netflix valuta una clamorosa novità per gli abbonati

In questo modo secondo i dati forniti dall’INPS si avrà una platea maggiori di beneficiari della misura per 130mila soggetti in più. Si ricorda che la NASpI è prevista per tutti i lavoratori che involontariamente si ritrovano senza occupazione avendo accumulato almeno 13 settimane di contribuzione nei 4 anni precedenti.

NASpI senza riduzione per il 2021

Naspi
Banconote (Foto Pixabay)

Nel Decreto Sostegni bis si ricorda che la NASpI prevede una retribuzione non può superare i 1.335 euro al mese. Dal quarto mese è prevista una decurtazione del 3% ma adesso con l’intervento del governo questo taglio è stato bloccato per tutto il 2021. Somma che poi sarà recuperata a scaglioni nel corso del 2022.

Questa solo una delle tante novità previste dal Dl Sostegni, voluto fortemente dal governo Draghi per dare supporto a lavoratori ed imprese che nel 2020 ed in questo 2021 hanno evidenziato forti difficoltà economiche causate da lockdown e chiusure. Adesso, con l’incremento della campagna vaccinale e le riaperture si spera in una inversione di tendenza.

Leggi anche: Addio mascherine, spunta la data: la rivela Draghi

Anche per recuperare terreno dopo mesi davvero duri per i tanti lavoratori. Il governo in questo caso ha mostrato lungimiranza e sostegno nei confronti di tutte le categorie, in questo caso anche nei confronti di settori che in precedenza erano stati esclusi dagli interventi di sussidi e ristoro.