Pensioni, pagamenti anticipati anche per giugno?

Non si hanno notizie certe, ma sembra che anche per giugno le pensioni verranno emesse da PI in modalità scaglionata.

Pensioni
(pixabay)

Lo stato di emergenza da pandemia è stato prorogato dal 30 aprile al 31 luglio. Questo differimento significa uno spostamento di tutte le azioni normative che regolano lo stato di emergenza. Coprifuoco, orari degli esercizi commerciali e soprattutto il divieto di assembramento.

Negli scorsi mesi le date di emissione della pensione in contanti alla posta sono state alterate proprio in virtù delle norme anti-assembramento.

Come era consuetudine prima della comparsa del virus, il primo giorno di ogni mese una folla di persone si accalcava davanti agli sportelli per ritirare il prima possibile la somma che gli sarebbe necessitata per le spese mensili.

Ma ovviamente in tempi di pandemia non sarebbe stato sostenibile. Quindi Poste Italiane in collaborazione con l’Inps ha pubblicato dei calendari per il ritiro delle pensioni, anticipando le date agli ultimi giorni del mese che precede quello di riferimento.

Non si hanno ancora notizie certe, ma pare che anche per il mese di giugno il ritiro della somma pensionistica sarà soggetta ad una programmazione.

Leggi anche: Cashback, questa cosa non si potrà più fare: nuova regola

Il possibile calendario di giugno

pensione
(pixabay)

Nulla è ancora ufficiale, ma seguendo le regole di ordine alfabetico valide per i mesi precedenti, il sito quifinanza.it ha ipotizzato una ripartizione per il ritiro della pensione così disposta:

  • dalla A alla B mercoledì 26 maggio
  • dalla C alla D giovedì 27 maggio
  • dalla E alla K venerdì 28 maggio
  • dalla L alla O sabato mattina 29 maggio
  • dalla P alla R lunedì 31 maggio
  • dalla S alla Z martedì 1° giugno.

Leggi anche: Webinar di Altroconsumo sull’Economia Circolare come opportunità

Si ricorda che i cittadini che hanno superato i 75 anni, in assenza di un delegato familiare, possono richiedere che la pensione sia recapitata a domicilio da un rappresentante dei Carabinieri.